AMSTERDAM: COSA VEDERE IN 4 GIORNI

AMSTERDAM COSA VEDERE IN 4 GIORNI

Amsterdam è la città delle bici e dei canali, dei fiori e delle case storte.

È una città a misura d’uomo, con tanto verde e dall’aria rilassata. Da sempre una delle mie città preferite, per più di un motivo! È una città che ho visto e rivisto, in cui ho vissuto e studiato e in cui sono tornata l’ultima volta un anno fa, proprio nel periodo della fioritura. Trovandola com’è sempre stata: una città perfetta (se non fosse per il clima..).

Adoro il suo centro, così piccolo e preciso da essere visitato a piedi. Adoro le sue schiere ordinate di biciclette che attraversano la città, anche quando piove o nevica. La vista dei canali, soprattutto di sera, quando sono illuminati. E gli olandesi, popolo gentile e sempre disposto a darti una mano.

Lo scopo di questa pagina è quello di farti da guida nella scoperta di questa splendida città, sperando che ti piaccia tanto quanto è piaciuta a noi.

AMSTERDAM COSA FARE IN 4 GIORNI

La prima cosa da fare non appena arrivi ad Amsterdam è noleggiare una bici e visitare tutte le sue viuzze pedalando.

La città è collegata ovunque da piste ciclabili, tanto che qui la macchina non è necessaria! Mi raccomando però, fai attenzione. Devi rimanere nella pista apposita e a non invadere la parte pedonale. 

Amsterdam è una città ricca di cose da vedere, a partire dai suoi tre musei più famosi: Van Gogh Museum, dov’è raccolta la più grande collezione di opere d’arte del pittore olandese, il Rijksmuseum dove puoi trovare gran parte della storia dell’arte olandese e la casa di Anna Frank, l’abitazione in cui Anna scrisse il suo famoso diario.

Senza parlare dei suoi quartieri, come lo Jordaan, il quartiere degli artisti, uno dei più caratteristici di tutta Amsterdam. O il Bloemenmarkt, il grande mercato di fiori lungo il canale Singel. O Museumplein il bellissimo parco dei musei.

 

Ma lo scopo di questa pagina è darti dei consigli di mete meno blasonate. Quelle conosciute spesso solo dai suoi abitanti ma altrettanto belle.

  • Visita De 9 Straatjes (le 9 stradine), il piccolo quartiere per gli amanti dello shopping a pochi passi da Piazza Dam. Si tratta di un’area tra i canali Singel e Prinsengracht in cui 3 strade attraversano i 2 canali Herengracht e Keizersgracht, dando così vita a 9 piccole stradine.
  • Scopri l’aia segreta Begijnhof, nel cuore di Amsterdam. È un cortile di 164 abitazioni in cui abitavano le beghine, donne che dedicavano la propria vita ad aiutare chi aveva bisogno. (È aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17:00).
  • Fai un salto a Onze Lieve Heer op zolder (Nostro Signore nel sottotetto), la chiesa segreta in pieno centro! Questa piccola meraviglia si trova all’interno di una casa e risale al 1661 quando Jan Hartman, nel periodo in cui le celebrazioni cattoliche erano vietate nei Paesi Bassi, fece costruire una chiesa all’interno della soffitta di un edificio da lui acquistato. Da non perdere! (Aperto dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 18:00 e la domenica dalle 13:00 alle 18:00).
  • Non perderti il Museo Van Loon. È una casa-museo all’interno di un’abitazione patrizia di cui pochi ne conoscono l’esistenza. Si trova al numero 672 di Keizersgracht e merita una visita anche solo per il bellissimo giardino alla francese.

AMSTERDAM COSA MANGIARE

  • Non puoi lasciare Amsterdam senza provare i pannenkoeken! Si tratta dei dolci tradizionali olandesi, simili ai pancakes ma molto più grandi. Si possono mangiare sia dolci che salati. I miei preferiti sono con zucchero a velo e sciroppo d’acero (la versione classica) ma sono ottimi anche con panna e frutti rossi o mela e cannella. Buonissimi anche quelli salati con bacon, formaggio olandese e funghi. I migliori pannenkoeken della città per me si trovando al Pannenkoeken Huis nella via Grimburgwal 2. Se hai la macchina invece, ti consiglio Pannenkoeken Boerderji Meerzicht, una sorta di casetta di Hansel e Gretel immersa nel parco di Amsterdamse Bos, ad Amstelveen, poco fuori Amsterdam.

  • Una delle cose più buone che potrai mangiare per strada è il broodje haring (panino con aringa). Lo trovi nei piccoli chioschi in pieno centro e se l’aringa non ti piace, potrai buttarti sul panino con il salmone!
  • Un’ altra cosa che dovrai assaggiare sono le patatine fritte che si trovano nei chioschi lungo la strada. Non si tratta di semplici patatine. Queste olandesi sono Le Patatine! Spesse e croccanti, così buone da creare dipendenza.
  • Poffertjes. Sono delle soffici frittelle servite con burro e zucchero a velo. Se sei particolarmente goloso, si trovano anche con la nutella calda…
  • Assaggia gli Stroopwafel, i biscotti olandesi formati da due cialde sottili ripiene di caramello.
  • Stampoot, forse il piatto più tipico olandese. Si tratta di salsicce affumicate servite con purea di patate e altre verdure, lo troverai facilmente in quasi tutti i ristoranti.
  • Hagelslag. Quando vivevo ad Amsterdam erano la mia passione! Sono fiocchetti di cioccolato da spargere sul pane arrostito e burro. Ottimi per colazione e perfetti da riportare in valigia (li trovi in qualsiasi supermercato in confezioni piccole).
  • Il formaggio Gouda, uno dei protagonisti indiscussi della cucina olandese.

 

AMSTERDAM: DOVE MANGIARE

Se hai voglia di uno spuntino che sia economico e molto molto buono, la parola d’ordine è Maoz.

Ti viene servito un panino con dei falafel freschi ai quali puoi abbinare salse e verdure a tuo piacimento. Questi sono i migliori falafel mai mangiati! Puoi provare Maoz in Damrak 40 (la via che collega la stazione centrale a Piazza Dam) oppure in Leidsestraat 85, vicino al mercato dei fiori.

Foodhallen. È un mercato del cibo all’interno di una struttura che ospita cinema, librerie, caffè letterari e molto altro. Luogo ideale dove fare un aperitivo nel tardo pomeriggio e fermarsi poi per cena in una delle tante sale. Si trova in Bellamyplein 51 ed è aperto tutti i giorni dalle 11:00 alle 23:00 (venerdì e sabato è aperto fino alle 01:00)

AMSTERDAM: DOVE FUMARE, IL COFFEE SHOP MIGLIORE DELLA CITTA’

Non è un tabù, Amsterdam è una meta gettonata anche grazie ai suoi coffee shop, disseminati per tutta la città.

La prima cosa da sapere è che dentro ai coffee shop non vengono venduti alcolici e non è possibile fumare sigarette nelle aree comuni. Filtri e cartine vengono consegnati gratuitamente ed è consentito l’acquisto di un massimo di 5 g al giorno di cannabis.

Dentro ad ogni coffee shop c’è un Deeler (banco dove acquistare marijuana o hashish sfusi oppure pre-rolled joints, per i più pigri 🙂 ) e un bar dove ordinare succhi freschi, smoothies, cioccolate calde, infusi e thè.

Essendo una delle principali attrazioni della città, molti coffee shop sono spesso invasi dai turisti. Il mio preferito (grazie anche alla bassa presenza di turisti) è il Dampkring, piccolo e intimo, nel cuore di Amsterdam.

Hai mai visto il film Ocean’s 12? Quello con Brad Pitt e George Clooney? Una delle scene del film è stata girata proprio qui dentro!

Piccolo consiglio: chiedi al Deeler di provare la Laughing Buddah 😉

Il PERIODO MIGLIORE PER ANDARE AD AMSTERDAM

Il periodo migliore per visitare Amsterdam è senza dubbio aprile, quando la fioritura dei tulipani e degli altri fiori è nel massimo splendore.

La fioritura va infatti da metà marzo a metà maggio ed aprile è il mese migliore per vedere le distese di tulipani ovunque.

Ma questo merita un capitolo a parte e ne parlerò nel prossimo articolo!

ALTRI ARTICOLI CHE TI POTREBBERO INTERESSARE

VALLE D’ITRIA: COSA VEDERE IN UNA SETTIMANA

VALLE D’ITRIA: COSA VEDERE IN UNA SETTIMANA

Distese di ulivi su terra rossa, cactus punteggiati di fichi d'india, muri a secco, vigneti che si susseguono a perdita d'occhio, masserie immerse nel silenzio, la magia dei trulli, gli alberi da fico. Siamo arrivati in Puglia, per la precisione nella Valle d'Itria,...

ITINERARI DI VIAGGIO

La Mulholland Drive percorsa con una Chevrolet Camaro decappottabile al tramonto.

Los Angeles vista dall’alto mentre si tinge di arancio.

Santa Monica con il suo lungomare fatto di gente che corre, in skateboard, in monopattino elettrico e in bici.

I murales che colorano Melrose Avenue, il fascino senza tempo di Hollywood, il pontile di Malibù al tramonto, le ville di Beverly Hills, i diners aperti 24h su 24 che ti danno il benvenuto con la musica ’60.


 

 

Come si può raccontare la cosa più bella mai vista in tutta la tua vita?

Come si può esprimere a parole una vacanza che non è stata solo una vacanza ma l’esperienza più straordinaria mai vissuta?

Come si fa a descrivere l’immensa magia della giungla, di un mare rosa e della foresta di mangrovie?

Questo è il Messico, un paese incantato, dove la natura esplode in una scala infinita di colori. Un paese in cui non bastano gli occhi per cogliere tutta la bellezza dei suoi luoghi e dove non bastano le parole per raccontarla.


 

 

Gli orizzonti senza fine di Serengeti, i suoni delle notti trascorse nella savana, il cielo infuocato al tramonto, l’immensa bellezza dei baobab, la giraffa che mi ha svegliato nel cuore della notte, la via lattea, la costellazione di South Cross, le iene fuori dalla tenda alle 2 del mattino.

Pumba, i leoni, gli impala, le zebre, gli elefanti e le giraffe.

 

La Tanzania è uno di quei paesi che piacciono tanto a noi, un posto dove la natura regna sovrana e dove l’uomo rimane solo un silenzioso spettatore.


 

 

Il Ceará ci accoglie così, con l‘agua de coco venduta in ogni angolo della strada, oltre 500 km di spiagge infinite davanti all’oceano, una temperatura di 30 gradi e la musica che risuona dalla sera alla mattina.

Non è un caso che sia conosciuta come Terra da Luz, la Terra della Luce.

Siamo nel Nordeste del Brasile, pochi gradi sotto la linea dell’equatore e il nostro viaggio alla scoperta di questa regione dove l’estate dura 365 giorni l’anno parte parte dalla sua capitale, Fortaleza.


 

 

Più di 5000 km di viaggio fatti in aereo, a piedi, in biciscootertuk tukxe loi, tac ranggiunchesampansleeping busbarche a motoreelefanti e kayak.
Un Vietnam attraversato da nord a sud per poi arrivare fino in Cambogia, davanti agli imponenti templi di Angkor Wat.

Un viaggio più che una vacanza
.

Cos’è stato per noi il Vietnam?
È stato avventura, esplorazione, conoscenza. E libertà. Quella elettrica sensazione che ci accompagna durante ogni viaggio.


 

 

Il profumo caldo e avvolgente dell’ambra. Quello intenso della menta. Quello dolce del gelsomino. Quello fruttato delle arance.E poi quello profondo delle spezieCannellacurcumazenzeropapricazafferano.

Un cielo stellato blu come il velluto. I mosaici verdi, bianchi, azzurri. Le fontane riempite di rose. I labirinti della Medina. I canti dei Muezzin. I tramonti infuocati su Marrakech, la calma imperiale di Fès e lo stupore tra le vie di Chefchaouen.

Benvenuti in Marocco, meravigliosa terra da Le mille e una notte.


 

 

Immaginati di aspettare il sole che sorge davanti all’imponente tempio di Angkor Wat, o di perdere lo sguardo tra le rovine archeologiche all’interno della giungla, di perderti tra i fiumi di acqua sacra dentro le foreste o di tuffarti nelle cascate sulle montagne di Phnom Kulen.

La Cambogia è una delle perle del sud-est asiatico.
Non ancora divorata dal turismo di massa come le vicine Indonesia e Thailandia, conserva ancora quell’autenticità che ti catapulta in un altro tempo.

Quello in Cambogia è un viaggio che ti meraviglierà.


 

 

Le luci della movimentata Bangkok e l’oro dei suoi templi. Il contrasto armonioso tra grattacieli e palafitte, tra tradizione e futuro. Gli odori e i sapori della cucina orientale, i paradisi tropicali delle isole e le rovine archeologiche di antiche città.

Questa è la Thailandia, la terra dei sorrisi, un mondo che entra facilmente nel cuore di chi lo visita.

La ricchezza naturale, storica e culturale di questa terra ha fatto sì che diventasse tra le mete preferite dei viaggiatori. Proprio  qui, in Thailandia, si può trovare tutto ciò che si desidera da una vacanza perfetta.


 

 

Amsterdam è la città delle bici e dei canali, dei fiori e delle case storte.

È una città a misura d’uomo, con tanto verde e dall’aria rilassata. Da sempre una delle mie città preferite, per più di un motivo!

Amsterdam è una città ricca di cose da vedere, a partire dai suoi tre musei più famosi: Van Gogh Museum, dov’è raccolta la più grande collezione di opere d’arte del pittore olandese, il Rijksmuseum dove puoi trovare gran parte della storia dell’arte olandese e la casa di Anna Frank, l’abitazione in cui Anna scrisse il suo famoso diario.

 


 

 

Quest’isola con le sue acque turchesiil sole e il cibo fantastico ci ha stregati fin da subito ed è stata la meta ideale per goderci a pieno una vacanza di mare in modo economico.

La cucina greca fatta di yogurt, miele, formaggi e verdure deliziose, ce l’hanno fatta amare ancora di più.

Un isola paradisiaca, abitata da persone ospitali pronte a darci un consiglio su dove mangiare o su quale spiaggia passare la giornata. Rodi è una meraviglia imperdibile del Mediterraneo.

WHEXT TRAVEL BLOG

Born Local, Live Global

 

Per info e collaborazioni:
info@whext-travelblog.com