LA FIORITURA DEI TULIPANI IN OLANDA, DOVE VEDERLA E QUANDO ANDARE

Se sei un amante dei fiori, c’è un viaggio che dovrai fare almeno una volta nella vita ed è quello in Olanda, durante la fioritura dei tulipani.

Distese di rosa, fuxia, rosso, giallo, arancio, bianco, viola. E non solo di tulipani, ma anche giacinti e narcisi, in uno spettacolo che ti inebrierà i sensi.

In questo articolo troverai tutte le informazioni sulla fioritura dei tulipani in Olanda, dove vederla e quando andare.

LA FIORITURA DEI TULIPANI IN OLANDA: QUANDO ANDARE

La fioritura dei tulipani in Olanda inizia a metà marzo e finisce a metà maggio, con il periodo di massima fioritura a metà aprile.

Se stai progettando un viaggio ad Amsterdam, o comunque in Olanda, aprile è il mese ideale per assistere a questa esplosione di tappeti variopinti.

Con l’arrivo della primavera, potrai visitare anche l’incredibile parco di Keukenhof che con oltre sette milioni di bulbi in fiore rappresenta uno dei giardini più belli al mondo!

Alla fine di questo articolo troverai tutte le informazioni su come raggiungere il parco, gli orari di apertura e il costo dei biglietti.

LA FIORITURA DEI TULIPANI IN OLANDA: DOVE ANDARE E COME RAGGIUNGERE I CAMPI IN FIORE

Le zone migliori per vedere la fioritura dei tulipani in Olanda sono nell’area di Noordoostpolderin quella tra Haarlem, LisseLeiden.
Io ti consiglio quest’ultima, più facile e comoda da raggiungere, in quanto molto vicina ad Amsterdam.

Come forse già saprai, l’ Olanda non è famosa soltanto per i tulipani ma anche per le bici. Le piste ciclabili arrivano ovunque e spostarsi in bicicletta risulta più comodo e molto più economico.

Il mio consiglio, se vuoi vedere la fioritura dei tulipani in Olanda, è proprio quello di noleggiarne una e di visitare i campi in fiore in modo “slow”.
Come fare? Semplice! Prendi un treno per Haarlem, carica una bici a noleggio con te e pedala poi fino a Lisse o Leiden.
Si tratta di un percorso che dura circa un’ora/un’ora e mezzo e non esiste un’unica strada che ti porterà ai campi in fiore. Fuori dalla stazione però, ti basterà chiedere indicazioni per una delle due città (Lisse o Leiden), oppure più semplicemente per i “tulip fields”, i campi di tulipani.

Appena uscirai dal centro abitato, inizieranno ad apparire i campi in fiore, prima di rado, e poi man mano che andrai avanti, ti ritroverai circondato da panorami di rara bellezza!

E se non mi credi guarda qua…Benvenuto nel paese delle meraviglie!

LA FIORITURA DEI TULIPANI IN OLANDA: TUTTE LE INFO DI CUI HAI BISOGNO PRIMA DI PARTIRE

  • Come potrai immaginare, non è facile trovare un clima caldo e soleggiato in Olanda, nemmeno a primavera inoltrata. Portati dei vestiti pesanti, soprattutto se hai intenzione di seguire il mio consiglio e di visitare la fioritura dei campi di tulipani in bicicletta. Il vento è una costante (ahimè) dolente, specialmente negli spazi aperti.
     
  • Per noleggiare una bicicletta, basterà recarti in uno dei tantissimi punti di noleggio di Amsterdam. Il noleggio di una bici tipica olandese (freni con i pedali) è di circa € 8/9 al giorno. Le biciclette con i freni al manubrio invece, hanno un prezzo generalmente più alto che varia intorno ai € 15 giornalieri.

     

  • La tratta Amsterdam – Haarlem in treno dura circa 15/20 minuti ed il costo è di poco più di € 5. Se vuoi portare la bici con te, come ti consigliavo prima, dovrai comprare un biglietto extra apposta, il Bicycle ticket off-peak (circa € 7) e posizionarla negli scompartimenti con segnaletica destinati alle biciclette. La tratta Amsterdam – Leiden invece, dura poco più di mezzora e costa circa € 10.

     

  • Non tutti i campi di tulipani sono aperti al pubblico. Quindi può capitare che mentre ti stai dirigendo nel mezzo del campo per scattare una foto, il padrone ti chieda gentilmente di andartene. Non preoccuparti, non mancheranno quelli in cui potrai camminare e scattare tutte le foto che vuoi!

     

  • Anche se mi sembra piuttosto scontato dirlo: non cogliere i tulipani e fai molta attenzione a non calpestarli quando sei dentro i viottoli.

KEUKENHOF: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI PER VISITARE IL PARCO 

A Keukenhof, in primavera, avrai la possibilità di ammirare oltre 7 milioni di fiori in uno spettacolo che difficilmente dimenticherai!

    • Il parco apre solitamente con l’arrivo della primavera e chiude poco dopo la metà di maggio. Per controllare le date esatte di apertura e chiusura, ti consiglio di visitare il sito ufficiale di Keukenhof.
    • Il costo del biglietto per gli adulti è di €17 ( €8 per i bambini), puoi acquistare i biglietti direttamente sul sito ufficiale e mostrarli all’entrata dal tuo telefono. Il prezzo è maggiorato di €1 se viene acquistato alle biglietterie sul posto.
    • Il parco è aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 19:30

    • Raggiungere il parco con i mezzi di trasporto pubblici è molto semplice. Se ti trovi ad Amsterdam puoi recarti a Leidseplein, Rijksmuseum o Museumplein (tutte e tre zone centrali di Amsterdam) e troverai il transfer 397 per arrivare alla stazione di Hoofddorp da cui poi potrai prendere l’autobus 859 per arrivare a Keukenhof. Puoi arrivare al parco anche direttamente dall’aeroporto di Amsterdam Schipol, prendendo l’autobus Arriva 858. Per vedere tutti i punti da cui partono gli autobus, puoi consultare il sito ufficiale di Keukenhof.
    • Se non hai voglia di programmare in anticipo la tua visita, sappi che in tutta Amsterdam troverai agenzie che organizzano piccoli tour in giornata per visitare Keukenhof. Ovviamente si tratta però di un’opzione più cara. 
    • Keukenhof si raggiunge facilmente anche in macchina. Essendo tra Amsterdam e L’Aia, basta prendere l’autostrada A4 e A44 in direzione di Lisse e da qui seguire i cartelli che portano al parco.

Seguici su instagram!

Post recenti


ITINERARI DI VIAGGIO


Amsterdam è la città delle bici e dei canali, dei fiori e delle case storte.

È una città a misura d’uomo, con tanto verde e dall’aria rilassata. Da sempre una delle mie città preferite, per più di un motivo! È una città che ho visto e rivisto, in cui ho vissuto e studiato e in cui sono tornata l’ultima volta un anno fa, proprio nel periodo della fioritura. Trovandola com’è sempre stata: una città perfetta (se non fosse per il clima..)


Come si può raccontare la cosa più bella mai vista in tutta la tua vita? Come si può esprimere a parole una vacanza che non è stata solo una vacanza ma l’esperienza più straordinaria mai vissuta? Come si fa a descrivere l’immensa magia della giungla, di un mare rosa e della foresta di mangrovie? Questo è il Messico, un paese incantato, dove la natura esplode in una scala infinita di colori. Un paese in cui non bastano gli occhi per cogliere tutta la bellezza dei suoi luoghi e dove non bastano le parole per raccontarla.

I tuffi con liana nella sorgente di acqua calda di Kikuletwa. Gli orizzonti senza fine di Serengeti, i suoni delle notti trascorse nella savana, il cielo infuocato al tramonto, l’immensa bellezza dei baobab, la giraffa che mi ha svegliato nel cuore della notte, la via lattea, la costellazione di South Cross, le iene fuori dalla tenda alle 2 del mattino, i Pumba, i leoni, gli impala, le zebre, gli elefanti e le giraffe. La vista del cratere di Ngorongoro, la pace assoluta al suo interno, il grande silenzio nella riserva di Selous, il fiume Tarangire visto dall’alto. I risvegli all’alba, la barriera corallina, il bagno con i delfini, il fenomeno delle maree.

La Tanzania è uno di quei paesi che piacciono tanto, un posto dove la natura regna sovrana e dove l’uomo rimane solo un silenzioso spettatore.

Più di 5000 km di viaggio fatti in aereo, a piedi, in biciscootertuk tukxe loi, tac ranggiunchesampansleeping busbarche a motoreelefanti e kayak. Un Vietnam attraversato da nord a sud per poi arrivare fino in Cambogia, davanti agli imponenti templi di Angkor Wat. Un viaggio più che una vacanza. Cos’è stato per noi il Vietnam? È stato avventura, esplorazione, conoscenza. E libertà. Quella elettrica sensazione che ci accompagna durante ogni viaggio.

Il profumo caldo e avvolgente dell’ambra. Quello intenso della menta. Quello dolce del gelsomino. Quello fruttato delle arance.E poi quello profondo delle spezieCannellacurcumazenzeropapricazafferano. Un cielo stellato blu come il velluto. I mosaici verdi, bianchi, azzurri. Le fontane riempite di rose. I labirinti della Medina. I canti dei Muezzin. I tramonti infuocati su Marrakech, la calma imperiale di Fès e lo stupore tra le vie di Chefchaouen. Solo due ore di volo separano l’Italia dal Marocco. Due ore che portano in un mondo fatto di città imperialidesertioasiriad, medine dipinte di blu, mare e montagne. Benvenuti in Marocco, meravigliosa terra da Le mille e una notte.

Immaginati di aspettare il sole che sorge davanti all’imponente tempio di Angkor Wat, o di perdere lo sguardo tra le rovine archeologiche all’interno della giungla, di perderti tra i fiumi di acqua sacra dentro le foreste o di tuffarti nelle cascate sulle montagne di Phnom Kulen. La Cambogia è una delle perle del sud-est asiatico. Non ancora divorata dal turismo di massa come le vicine Indonesia e Thailandia, conserva ancora quell’autenticità che ti catapulta in un altro tempo. Le sue campagne fatte di palafitte, il suo popolo gentile, la vita rallentata fatta di agricoltura, la giungla ancora intatta. Quello in Cambogia è un viaggio che ti meraviglierà.

Le luci della movimentata Bangkok e l’oro dei suoi templi. Il contrasto armonioso tra grattacieli e palafitte, tra tradizione e futuro. Gli odori e i sapori della cucina orientale, i paradisi tropicali delle isole e le rovine archeologiche di antiche città. Questa è la Thailandia, la terra dei sorrisi, un mondo che entra facilmente nel cuore di chi lo visita. La ricchezza naturale, storica e culturale di questa terra ha fatto sì che diventasse tra le mete preferite dei viaggiatori. Proprio  qui, in Thailandia, si può trovare tutto ciò che si desidera da una vacanza perfetta. Si passa velocemente dalla vita frenetica da grande metropoli alla calma e tranquillità dei villaggi sul fiume. Dai paesaggi tropicali fatti di acque calde e cristalline a quelli dell’entroterra dove le rigogliose campagne riportano indietro nel tempo.

Quest’isola con le sue acque turchesiil sole e il cibo fantastico ci ha stregati fin da subito ed è stata la meta ideale per goderci a pieno una vacanza di mare in modo economico. La cucina greca fatta di yogurt, miele, formaggi e verdure deliziose, ce l’hanno fatta amare ancora di più. Un isola paradisiaca, abitata da persone ospitali pronte a darci un consiglio su dove mangiare o su quale spiaggia passare la giornata. Rodi è una meraviglia imperdibile del Mediterraneo. Rodi si è rivelata fin da subito una meraviglia, oltre ogni previsione. Le spiagge infinite, l’acqua turchese (e caldissima!), i paesaggi lunari e gli antichi paesini arroccati sulle colline.

Pagina FacebookProfilo twitterProfilo InstagramCanale Youtube

Whext Travel Blog

Born Local, Live Global

 

Per info e collaborazioni:
info@whext-travelblog.com

I NOSTRI VIAGGI