CALIFORNIA ON THE ROAD: ITINERARIO DI 10 GIORNI

La Mulholland Drive percorsa con una Chevrolet Camaro decappottabile al tramonto.

Los Angeles vista dall’alto mentre si tinge di arancio.

Santa Monica con il suo lungomare fatto di gente che corre, in skateboard, in monopattino elettrico e in bici.

I murales che colorano Melrose Avenue, il fascino senza tempo di Hollywood, il pontile di Malibù al tramonto, le ville di Beverly Hills, i diners aperti 24h su 24 che ti danno il benvenuto con la musica ’60.

San Diego con l’elegante costiera de La Jolla e con il suo quartiere vecchio in cui si respira l’aria coloniale del Messico.

Le strade che attraversano il deserto, le piante di Yucca che si infiammano con i colori del tramonto, il cielo stellato sopra Borrego Springs.

Le superstrade ad otto corsie, i pancakes caldi ogni mattina a colazione, gli hamburger king-size e palme che sembrano toccare il cielo.

E soprattutto quel clima sorridente che fa della California una meta ideale da visitare tutto l’anno!

CALIFORNIA ON THE ROAD: ITINERARIO E TANTO ALTRO

In questo articolo troverai tutte le informazioni utili se stai programmando un viaggio nella California del sud:

  • Itinerario del viaggio in California
  • Noleggio auto in California
  • Los Angeles: cosa vedere
  • Los Angeles dove dormire
  • San Diego: cosa vedere
  • San Diego dove dormire
  • I parchi da visitare vicino Los Angeles
  • Come fare l’Esta per gli Stati Uniti
  • Si può far volare il drone in California?
  • Shopping a Los Angeles
  • Viaggiare in gravidanza: i miei consigli
  • Viaggio in California: i prezzi
  • Assicurazione di viaggio per gli Stati Uniti

ITINERARIO DEL VIAGGIO IN CALIFORNIA

ORGANIZZARE UN VIAGGIO IN CALIFORNIA

Il nostro itinerario, se hai bisogno di uno spunto per buttare giù il tuo, si è sviluppato in questo modo:

GIORNO 1: Arrivo in tarda serata e sistemazione in Airbnb

GIORNO 2: Visita di Venice Beach, Santa Monica, Melrose Avenue, Mullholland Drive al tramonto per vedere Los Angeles dall’alto

GIORNO 3: Beverly Hills, breve sosta a Rodeo Dr., Hollywood e Malibù

GIORNO 4: Torrance (per vedere il liceo di Beverly Hills 90210!!!) e partenza per San Diego. Relax in spiaggia a La Jolla, arrivo e sistemazione in Motel e visita di San Diego Old Town

GIORNO 5: San Diego Gaslamp district, Downtown e Balboa Park. Partenza per il deserto di Anza Borrego, arrivo al tramonto e sistemazione in Resort a Borrego Springs

GIORNO 6: Escursione a piedi a Palm Canyon e visita di una parte del deserto di Anza Borrego in macchina. Arrivo a Palm Springs e sistemazione in Motel

GIORNO 7: Visita del Joshua Tree National Park a piedi e in macchina. Sistemazione in Motel vicino al parco.

GIORNO 8: Ritorno a Los Angeles e shopping all’outlet Citadel. Sistemazione in Motel vicino all’aeroporto

GIORNO 9: Relax tra le vie di Los Angeles GIORNO 10: Partenza

NOLEGGIO AUTO IN CALIFORNIA

La California, così come il resto dell’America, è ancora più bella se visitata on the road.

Le distanze, anche tra un quartiere e un’altro, possono essere enormi. Per cui il nostro consiglio è quello di noleggiare una macchina di modo da avere tutta la libertà con gli spostamenti.

Cercando informazioni online sul noleggio della macchina in America, ci siamo imbattuti in un’app di car sharing molto, molto interessante di nome TURO.

COME FUNZIONA L’APP DI TURO

TURO è un’app di noleggio auto che funziona come Airbnb: l’affitto del mezzo viene concordato direttamente con i proprietari del mezzo.

Basta scaricare l’app sul proprio telefono, selezionare la città in cui se ne ha bisogno, scegliere l’auto desiderata facendo molta attenzione al numero e alla qualità di recensioni del mezzo e del proprietario, decidere il periodo di utilizzo e fissare!

Una volta fissata l’auto, potrai contattare direttamente il proprietario per metterti d’accordo con lui sul ritiro.

In molti offrono la consegna ed il ritiro gratuito, soprattutto in aeroporto. Fai quindi attenzione al momento del noleggio, di vedere se questi sono inclusi o esclusi dal prezzo.

IL VANTAGGIO DI NOLEGGIARE L’AUTO CON TURO

Noleggiare l’auto con TURO  ha come vantaggio principale il costo drasticamente ridotto rispetto ai normali negozi di noleggio.

Per cui, se come Francesco, hai il desiderio di guidare per le strade americane con una muscle car, potrai noleggiarla ad un prezzo molto più conveniente.

Se ti interessa, cliccando sulla nostra pagina Instagram, puoi trovare tra le storie in evidenza quella dedicata a TURO dove Francesco spiega passo passo come fare.

N.B. se ti registri a Turo da questo link otterrai 25$ di sconto al tuo primo noleggio!

LOS ANGELES COSA VEDERE

VISITARE VENICE BEACH

Il nostro primo giorno è iniziato proprio da qui. Con una colazione a Venice Beach per riprenderci dal fuso orario, in uno dei tanti locali vicino alla passeggiata.

Venice Beach è una delle spiagge più famose di tutta la California. E se il mare non è dei migliori, la sua spiaggia è sicuramente perfetta per prendere il sole.

La cosa più bella di Venice, è l’atmosfera che si respira. Lo skatepark, l’aria bohemién, i surfisti, i murales, il lungomare pieno di negozi.

L’immagine che ho sempre avuto della California è racchiusa tutta in questo quartiere.

LA SPIAGGIA DI SANTA MONICA E IL SUO MOLO

Santa Monica è uno dei nostri punti del cuore di Los Angeles.

Sarà stato il pontile con il luna park o le postazioni dei bagnini che ci hanno fatto sentire dentro una puntata di Baywatch, la muscle beach o le persone sui pattini e quelle sugli skateboard sulla passeggiata.

Sta di fatto che una sosta a Santa Monica è d’obbligo!

Dopo che ti sei rilassato in spiaggia e visitato il famoso luna park sul pontile, ti consiglio di dirigerti a piedi verso la 3rd Street Promenade, la strada pedonale nel cuore di Santa Monica ricca di negozi stravaganti e ristoranti di ogni tipo.

I MURALES DI MELROSE AVENUE

Probabilmente avrai visto il famoso murales con le ali di angelo su sfondo rosa.

Questo, e tanti altri si trovano nella bellissima Melrose Avenue.

Detto tra me e te, il murales con le ali di angelo è un po’ deludente dal vivo, ma se comunque vuoi fartici una foto, sappi che si trova in Melrose Av. 7763.

In ogni angolo troverai murales di ogni tipo, spesso molto più belli di questo. Ad ogni modo, questa via merita una visita non solo per i suoi bellissimi murales, ma anche per i mercatini e negozi vintage.

GUIDARE SULLA MULHOLLAND DRIVE

Sognavo di guidare su questa strada dal 2001, quando uscì uno dei miei film preferiti, il criptico “Mulholland Drive” di David Lynch.

Verso il tramonto, sali sulla tua macchina e percorri la celebre strada attraversando le colline di Hollywood.

Fermati in uno dei view point e ammira la bellezza di Los Angeles dall’alto con le luci del tramonto.

Il percorso ti permetterà inoltre di vedere la scritta di Hollywood, il panorama su San Fernando Valley e le Woodlands Hills.

VEDERE LE VILLE A BEVERLY HILLS

Di Beverly Hills ti consiglio un giro in macchina (o anche a piedi, perché no?!) tra le sue vie per ammirare la bellezza delle sue ville e sentirti come dentro ad un film!

Ti sconsiglio invece l’inflazionata Rodeo Drive, la via famosa per lo shopping di lusso.

Sarà che non subiamo il fascino dei negozi dell’alta moda, ma Rodeo Drive (per noi) è solo la bella copia di una di quelle vie piene di firme che puoi trovare in ogni grande città.

Se sei un/a fan di Beverly Hills 90210 probabilmente saprai che il famoso liceo dove è stata girata la serie non si trova in questo quartiere ma a Torrance.

VISITARE HOLLYWOOD

Sebbene ne avessimo sentito spesso parlare male, a noi è piaciuta. 

Hollywood Boulevard è invasa di turisti e negozi di souvenir, è vero. Eppure lì, così come in tutto il quartiere, si respira quell’aria di storia del cinema che rende affascinante ogni angolo.

Ad ogni modo, una camminata sulla Walk of Fame è d’obbligo! Non so quante fan accanite dei Backstreet Boys ci siano tra i nostri lettori…sappiate che la loro stella è al 7072 di Hollywood Boulevard!

ANDARE A MALIBÙ

Una delle migliori idee avute durante questo viaggio, è stata quella di improvvisare una visita a Malibù.

Malibù infatti non rientrava nel nostro programma principale ma dopo una mezza giornata tra Beverly Hills e Hollywood, stanchi di camminare tra turisti, abbiamo deciso di riprendere la macchina per dirigerci sulla costa.

Sali in macchina e prendi la famosa US 101La strada passa attraverso i canyon e i paesaggi che vedrai, da soli, meritano il viaggio fino a Malibù! Il tragitto dura circa cinquanta minuti.

Appena arrivati, dopo un breve tour in macchina sulla costa, ci siamo fermati a prendere un caffè in un piccolo complesso commerciale per poi dirigerci sul bellissimo molo.

Non c’è molto da fare a Malibù, ma ti consiglio di venirci nel tardo pomeriggio, per goderti i colori del tramonto con una passeggiata sul bellissimo molo.

C’è un ristorante di pesce proprio all’inizio del molo, altrimenti ne puoi trovare altri direttamente sulla strada.

Il viaggio attraverso i canyon, la grande pace che regna su questa costa, il relax ed i colori che tingono Malibù al tramonto, per noi meritano assolutamente una visita in questa piccola ed rinomata località di mare.

VISITARE IL LICEO DI BEVERLY HILLS 90210 A TORRANCE

Sapevi che il famoso liceo in cui è stata girata la storia serie tv Beverly Hills 2019 non è il Beverly High School ma il Torrance High School?

Questo liceo si trova al 2200 W Carson St a Torrance e al contrario di quanto pensassi, non è aperto al pubblico in orario di lezioni!

Se vuoi visitare anche il cortile devi arrivare dopo le 15:00 a lezioni finite oppure nel weekend, anche se non sempre i cancelli sono aperti (ce lo ha riferito la preside con cui abbiamo parlato).

 LOS ANGELES DOVE DORMIRE

In una città in cui le distanze sono notevoli, la domanda “dove dormire?” è tra le prime da porsi.

Los Angeles è una metropoli ma a differenza di tante altre non è molto adatta ad essere visitata a piedi perché non ha una rete metropolitana che copra tutta l’area.

Potrai visitare a piedi i singoli quartieri ma per spostarti da un quartiere all’altro il mezzo migliore rimane la macchina.

Dato il grande traffico che regna a Los Angeles, la scelta della zona in cui dormire è fondamentale se non vorrai trascorrere troppo tempo in auto.

Durante i primi tre giorni abbiamo alloggiato in un appartamento trovato su Airbnb a Marina del Rey , quartiere sulla costa a sud di Venice Beach e la scelta si è rivelata PERFETTA!

Marina del Rey dista solo 10 minuti di macchina dall’aeroporto di Los Angeles ed è in posizione strategica per visitare tutti i maggiori quartieri della città.

Si trova infatti a meno di dieci minuti da Venice Beach e a quindici da Santa Monica. In venti minuti di macchina sei a Beverly Hills e da lì con dieci minuti in più, sei sulla Hollywood Boulevard!

La zona è residenziale e molto tranquilla, la sera non c’è molta movida ma troverai tanti ristoranti in cui cenare.

SAN DIEGO COSA VEDERE

Bellissime spiagge, ottimo cibo ed un clima che ruota almeno intorno ai 25 gradi tutto l’anno.

Non è difficile capire come mai San Diego sia conosciuta come l”America’s Finest City“, ossia la città migliore d’America. In più, qui si inizia già a respirare l’aria del vicino Messico!

La lingua principale rimane l’inglese ma troverai un’alta percentuale di popolazione che sa parlare lo spagnolo.

Come Los Angeles (e un po’ tutta la California), non è collegata bene dai trasporti pubblici per cui anche qui è raccomandabile il noleggio dell’auto.

Un modo carino per visitare Downtown San Diego, ossia il centro della città, è noleggiando un monopattino elettrico.

Noleggiarne uno è molto semplice. Troverai i monopattini di compagnie diverse parcheggiati in ogni angolo della città (stessa cosa a Los Angeles!), basta sceglierne uno!

Abbiamo provato sia i Lime che i Bird e ti consigliamo caldamente i primi, sia come prezzo che per funzionalità.

Per usarli hai bisogno di una connessione internet perché ognuno di loro funziona attraverso la rispettiva app (noi abbiamo attivato la Tim in Viaggio Pass, con €20 hai 10GB, 500 messaggi, 250 minuti di chiamate in entrata e 250 in uscita).

Dopo aver scaricato l’applicazione, collegala ad una tua carta e parti! Con Lime, abbiamo speso circa 10$ per mezz’ora di utilizzo.

Non economicissimi…ma da provare! Detto questo, ecco quali sono secondo noi i quartieri e le attrazioni che proprio non puoi mancare a San Diego:

VISITARE SAN DIEGO OLD TOWN 

Quando arrivi ti chiederai se sei sempre in California o se sei già in Messico, perché tutto è in stile coloniale.

Questo quartiere nient’altro è che il primo insediamento in Europeo in quella che oggi chiamiamo California.

Il momento migliore per visitare il quartiere è durante il tramonto. Dopo una passeggiata nel piccolo quartiere potrai cenare in uno dei tanti tipici ristoranti messicani!

LE SPIAGGE DI LA JOLLA

Prima di partire, ogni volta in cui dicevamo che saremmo andati in California, chi c’era già stato ci rispondeva sempre così: “dovete andare a La Jolla“.

Tradotto in spagnolo il nome significa “gioiello” ed è bastato parcheggiare la macchina e fare i primi passi sulla costa per capirne il motivo.

La Jolla è un’ elegantissima località costiera a circa venti minuti di auto da San Diego le cui spiagge sono considerate tra le più belle di tutta la California.

Nel tuo viaggio on the road da Los Angeles fermati qui prima di proseguire per San Diego, goditi il tramonto su una delle sue spiagge e gira per le sue vie costeggiate da altissime palme e ville da sogno!

PS= la pronuncia, in americano, è LA HOY-YA.

CAMMINARE PER IL GASLAMP DISTRICT

Il quartiere, che deve il suo nome alle lampade a gas che illuminavano le vie fino alla fine dell’800, è senza dubbio uno dei più cool e vivi di tutta San Diego.

In questo quartiere potrai trovare tanti ristoranti, gallerie d’arte e locali notturni, oltre agli edifici storici in stile vittoriano che conferiscono alle vie un’atmosfera di fine ottocento.

VISITARE IL BALBOA PARK

Tra stagni di ninfee, il bellissimo giardino botanico, i musei e le bellissime strutture architettoniche, questo parco rappresenta uno dei punti più belli della città.

Il Balboa Park si trova poco più a nord di Downtown, sempre in zona centrale e ti consiglio caldamente di visitarlo (magari noleggiando un monopattino elettrico come abbiamo fatto noi!).  

 

 

SAN DIEGO DOVE DORMIRE

Per la nostra notte a San Diego abbiamo prenotato al Super 8 by Wyndham vicino il quartiere di Old Town e ci siamo trovati benissimo.

Questo hotel, che sembra più un motel, si trova a soli cinque minuti di macchina dall’Old Town ed è molto economico.

Le camere hanno il bagno privato e sono molto pulite e cosa non scontata, inclusa nel prezzo c’è anche la colazione!

Te lo consigliamo perché oltre ad avere un rapporto ottimo tra qualità – prezzo, si trova in una posizione strategica.

Arrivando da Los Angeles si trova prima di entrare in città e dista solo dieci minuti di macchina dal centro di San Diego. Super 8 by Wyndham su booking

I PARCHI DA VISITARE VICINO LOS ANGELES

ANZA BORREGO, IL PARCO PIÙ GRANDE DELLA CALIFORNIA

Il deserto di Anza Borrego è il più grande parco statale più grande della California, eppure, è anche tra i meno conosciuti.

Ho deciso di inserire questa tappa nell’itinerario nel momento in cui lessi che la sua piccolissima città, Borrego Springs, fu la prima città californiana ad essersi ufficialmente dedicata a proteggere i cieli notturni dall’inquinamento luminoso.

Immagina come può essere il cielo sopra questo deserto… Ad Anza Borrego troverai grandi canyon, oasi di palme, cave del vento e cactus giganti e potrai decidere se fare l’escursione a piedi oppure in macchina.

Il parco infatti si estende per quasi 2.500 km² ed ha più di 800 km di strade da esplorare.

Ovviamente i sentieri dedicati alle escursioni a piedi non sono accessibili alle macchine, ma se non te la senti di affrontare qualche ora a piedi nel deserto, puoi sempre visitare il deserto guidando tra le tante strade.

Una cosa da vedere assolutamente nel deserto di Anza Borrego, sono le sculture di Ricardo Breceda.

Si tratta di 130 sculture di creature fantastiche che spuntano dal nulla appena fuori Borrego Springs, basta percorrere fino in fondo la Borrego Springs Rd.

Abbiamo alloggiato presso il Borrego Springs Resort and Spa, e non potevamo fare scelta migliore.

La struttura, oltre a piscina e campi da tennis, ospita un bellissimo campo da golf davanti al quale è possibile fare colazione e cenare. Borrego Springs Resort and Spa su Booking

CONSIGLI PER VISITARE ANZA BORREGO

Se il tuo itinerario on the road in California te lo consente, arriva ad Anza Borrego durante il tramonto.

I colori che vedrai dall’alto sul deserto ti lasceranno senza parole… Per quanto riguarda l’escursioni a piedi, parti molto presto la mattina oppure nel pomeriggio tardi.

Evita di camminare nel deserto durante le ore centrali della giornata perché il caldo è insostenibile. 

Come prima cosa dirigiti al Visitor Center e fatti consigliare sull’itinerario da uno dei Rangers che troverai lì. 

Il sentiero che abbiamo scelto è stato per il Palm Canyon, un bellissimo percorso di quasi cinque km con i canyon sullo sfondo relativamente semplice.

Fai attenzione ai serpenti a sonagli, non toccare mai le rocce e i tronchi di albero che trovi sulla strada.  Indossa scarpe da trekking, cappello e crema solare ad alta protezione!

Segui SEMPRE il sentiero! Anza Borrego come ti dicevo è uno dei parchi meno visitati della California e non troverai molte persone durante il percorso.

Il drone si può far volare solo in alcune zone del parco. Onde evitare di pagare multe, ti conviene chiedere ai vari rangers o nei Visitor Center!

COSA NON DIMENTICARE MAI:

Prima di entrare nel deserto assicurati di fare il pieno di benzina e prima di fare l’escursione, assicurati di avere con te almeno tre litri di acqua (nei cartelli e nelle guide troverai l’equivalente americano, che sarebbe un gallone).

Possono sembrare tanti ma con le temperature così elevate del deserto, ti garantisco che non lo sono. Io non sono una che beve molto eppure li ho finiti tutti…

Noi avevamo fatto scorta di acqua, frutta e snack vari in un supermercato prima di arrivare ad Anza Borrego.

La cittadina di Borrego Springs è davvero minuscola e non offre molto per cui se riesci a fermarti per fare scorta prima, tanto meglio! Porta nello zaino qualche integratore e degli snack, qualora ne avessi bisogno.

VISITARE IL JOSHUA TREE NATIONAL PARK

Il parco prende il nome dalla pianta di Yucca (in inglese Joshua Tree) di cui è pieno.

Il Joshua Tree National Park comprende parti di due deserti quello del Mojave e quello del Colorado per cui vede la fusione di due ecosistemi diversi e paesaggi molto variegati.

Il parco è aperto tutto l’anno ma i periodi migliori per visitarlo sono durante la primavera e l’autunno, quando le temperature sono già calde ma non così insostenibili.

Il parco è aperto tutto l’anno ma i periodi migliori per visitarlo sono durante la primavera e l’autunno, quando le temperature sono già calde ma non così insostenibili.

Prima di entrare nel parco, fai una sosta in uno dei tre Visitor Center per decidere l’itinerario: il Joshue Tree Visitor Center, l’Oasis Visitor Center a Twentynine Palms e il Cottonwood Visitor Center.

Il parco è visitabile in macchina ma ci sono anche i sentieri per chi vuole fare l’escursioni a piedi. All’interno del parco è inoltre possibile dedicarsi all’arrampicata (nei punti specifici) e campeggiare.

CONSIGLI PER VISITARE JOSHUA TREE NATIONAL PARK

Se decidi per visitare il parco in macchina, qualsiasi orario può andar bene mentre se decidi di fare qualche escursioni a piedi, cerca di arrivare presto la mattina o nel pomeriggio tardi per via delle temperature elevate.

Poiché ci sono stati diversi incidenti del tutto evitabili, mi raccomando prendi le dovute precauzioni, anche perché in gran parte del parco non c’è segnale per il telefono.

Prima di entrare al Joshua Tree National Park assicurati di due cose: avere con te almeno tre litri di acqua (a testa) e avere il pieno di benzina.

Rispetta sempre i limiti di velocità, parcheggia solo dove consentito, stai lontano dalle miniere abbandonate, sii prudente se sali sulle rocce e fai molta attenzione a dove appoggi mani e piedi (per via dei serpenti).

Nel parco non è consentito (purtroppo) far volare il drone.

JOSHUA TREE NATIONAL PARK: RISTORANTI E ALLOGGI VICINO AL PARCO

La notte precedente la visita al parco abbiamo alloggiato al Vagabond Inn nella splendida Palm Springs, la città nel deserto di Sonora.

L’hotel è piuttosto economico, ha delle bellissime camere (e molto pulite!), una piscina (che in realtà lascia un po’ a desiderare) ed una buona colazione inclusa nel prezzo.

Si trova a pochi minuti dal centro di Palm Springs, dove troverai un’infinità di ristoranti in cui mangiare.

Palm Springs dista circa quaranta minuti di auto dal Joshua Tree National Park per cui è un’ottima base per visitare il parco.

Per mangiare qualcosa prima o dopo il parco, vi consiglio il Country Kitchen (di solito è aperto dalle 6:30 alle 15:00), un piccolo locale davanti al Joshua Tree Visitor Center molto economico, super tipico e dalla cucina deliziosa!

Un ristorante vicino al parco aperto fino a “tardi” è il Pie for the People, vicino al Country Kitchen, aperto fino alle 22:00.

Consiglio: prova la famosa Pizza Pepperoni (presa da Francesco) oppure quella Hawaii (presa da me)!

Una buona zona per cercare un motel vicino al parco invece è la Yucca Valley.

Alle 23:00 siamo riusciti a trovare al primo colpo una stanza libera al High Desert Motel a cinque minuti di macchina dall’ingresso del parco.

Non un gran ché a livello di spazio e pulizia, ma per una notte si è rivelato perfetto. Soprattutto per il prezzo ( poco meno di 50$ in totale).  

 

COME FARE L’ESTA PER GLI STATI UNITI?

Per entrare negli Stati Uniti, anche solo di passaggio, è necessario l’ESTA (Electronic System for Travel Authorization)

Il Visto invece non è richiesto se la permanenza è inferiore ai 90 giorni. L’ESTA ha una durata di due anni e va ottenuta tassativamente almeno 72 ore prima di salire sull’aereo.

Fare l’ESTA è molto semplice e richiede poco più di dieci minuti. Vai sul sito ufficiale dell’ESTA e clicca su “NUOVA DOMANDA“.

Puoi richiedere sia l’autorizzazione individuale che di gruppo. Per effettuare la domanda hai bisogno del tuo passaporto (e di quello di altre persone se lo fai anche per loro) e di una carta di credito valida per pagare. Il costo di ogni ESTA è di $14.

Ricordati inoltre che ti verranno richieste informazioni riguardo ai contatti, alla professione e ai familiari di ogni richiedente.

Una volta compilato il questionario ti verrà inviato via mail l’ESTA APPLICATION NUMBER. Questo codice ti servirà per recuperare la tua richiesta e controllare se è stata accettata.

Di solito per una risposta ci vogliono dalle 24 alle 72 ore, per cui assicurati di averla prima di partire. Potrai controllare lo stato della tua richiesta sempre sul sito ufficiale dell’ESTA cliccando su “VERIFICA LO STATO DELLA DOMANDA ESISTENTE“.

A quel punto, se la domanda è stata accettata, potrai scaricare il tuo ESTA in formato pdf. Non importa portarselo con sé perché è già tutto registrato, ma se per sicurezza vuoi stamparlo o salvartelo sul telefono, male non fa!

SI PUÒ FAR VOLARE IL DRONE IN CALIFORNIA?

Se possiedi un drone, una delle prime domande che ti farai sarà “si può usare il drone il California“?

Per prima cosa, sappi che il drone può essere messo sia in stiva che nel bagaglio a mano.

Noi, per evitare problemi alle varie dogane, lo chiudiamo bene nella sua borsa e lo mettiamo in stiva, insieme al suo telecomando.

Le sue batterie invece, devono essere OBBLIGATORIAMENTE portate nel bagaglio a mano perché materiale infiammabile.

In California si può usare il drone, ma bisogna prima registrarsi sul sito della Federal Aviation Administration e pagare $5. 

Viene richiesto di creare un profilo con le proprie informazioni e quelle del drone. Una volta completata l’operazione, ti verrà inviato un codice da apporre sul drone prima di farlo volare su territorio americano (basta ritagliarlo e applicarlo con lo scotch sul drone).

Ricordati di osservare queste regole:

  • Vola sempre ad un massimo di 120 mt
  • Non farlo volare vicino agli aeroporti, stadi o luoghi affollati
  • Farlo volare sempre a vista
  • Nei parchi, chiedi sempre nei Visitor Center o ai rangers se è consentito far volare il drone prima di usarlo

SHOPPING A LOS ANGELES

OUTLET! OUTLET! OUTLET!

Il posto migliore in cui puoi fare shopping a Los Angeles (come in tutta la California) è assolutamente negli OUTLET!

Siamo capitati quasi per caso al Citadel Outlets (100 Citadel Dr, Commerce, CA 90040) vicino a East Los Angeles e te lo raccomando vivamente.

Non ci sono mai piaciuti gli outlet qui in Italia perché di solito vendono cose vecchie a prezzi spesso non così convenienti. Bene, in America sono tutta un’altra cosa!

Non solo troverai le nuove collezioni, ma i prezzi sono nettamente inferiori a quelli italiani! 

Molti articoli partono dal 50% di sconto al quale viene spesso applicato un ulteriore 20% o 30% e se ci metti che il dollaro è debole rispetto all’ Euro…puoi comprarti un paio di Stan Smith a €25 o una tuta Adidas a €30!

Al Citadel ci sono circa 120 negozi tra cui Adidas, Vans, Reebok, Nike, Converse, Furla, Levi’s, Michael Kors, Steve Madden, Ugg e gli orari di apertura vanno dalle 10:00 alle 21:00 tutti i giorni.

VIAGGIARE IN GRAVIDANZA: I MIEI CONSIGLI

Se stai affrontando una gravidanza fisiologica, viaggiare in stato interessante è possibile!

In tanti mi hanno chiesto “ma ti faranno volare?” “come fai a passare 12 ore in volo?” “e la stanchezza?” “non è pericoloso?”.

Abbiamo fatto questo viaggio on the road in California alla fine del mio quinto mese di gravidanza e si è rivelato uno dei più belli di sempre!

ECCO QUI I MIEI CONSIGLI

Per viaggiare in gravidanza, come prima cosa, devi scegliere una meta sicura.

Per meta sicura intendo una destinazione che non richieda vaccinazioni e che abbia un sistema sanitario almeno al pari nostro (nel caso in cui, facciamo corna, dovessi aver bisogno di qualcosa).

L’America in questo caso rappresenta una meta perfetta! Prima di fissare consultati con il tuo medico e chiedigli un parere per avere la certezza che tutto stia procedendo bene.

Le ore di volo non sono un problema! Ho perso il conto di quanti mi hanno chiesto “ma come farai ad affrontare tutte quelle ore di volo in gravidanza?”.

La risposta è semplice: basta indossare le calze elastiche a compressione graduata, scegliere il posto vicino al corridoio, bere molto e alzarsi ogni tanto per fare qualche camminata o piccolo esercizio per la gambe restando in piedi. 

Il nostro volo è durato 12 ore e grazie a questi piccoli accorgimenti sono stata benissimo! Le calze le ho trovate un po’ scomode ma non ho mai avuto le gambe così sgonfie dopo un volo.

Ricordati di VIAGGIARE CON CALMA!

Ascolta il tuo corpo e non tirare troppo la corda.

Sii pronta a cambiare qualcosa dell’itinerario se ti senti un po’ affaticata! Se vuoi visitare il deserto, prediligi l’escursione in macchina a quella a piedi e magari scendi solo per piccoli tratti.

Il bello del viaggio on the road poi è che puoi rilassarti in macchina senza doverti stressare nella ricerca di mezzi pubblici!

Infine, per quanto riguarda il cibo, se scegli una meta sicura come l’America, non avrai problemi. Basta usare le stesse accortezza che usi anche a casa: scegli cibi cotti ed evita lo street food.

VIAGGIO IN CALIFORNIA: I PREZZI

La California, così come un po’ tutta l’America, non è una meta economica. Tranne forse per il volo che noi abbiamo trovato con American Airlines a soli €400 a testa andata e ritorno.

CALIFORNIA ON THE ROAD: COSTO DEL CIBO

Il cibo è forse la cosa più cara, per due hamburger, una coca cola e una birra, spendevamo solitamente dai $40 ai $45.

Una soluzione economica sono gli hamburger di In-N-Out, la famosissima catena statunitense. Il prezzo per due hamburger e due bevute è di circa $20.

Per le colazioni/brunch da IHOP, il nostro preferito, il costo si aggirava sempre intorno ai $35 in totale (anche se c’è da dire che ordinavamo davvero tante cose!).

Se cerchi una colazione più simile alla nostra (cappuccino e brioche per intendersi) sappi la cifra è intorno ai $10 a persona.

CALIFORNIA ON THE ROAD: COSTO DEGLI ALLOGGI

Per quanto riguarda gli alloggi, il costo medio per una stanza in un hotel con bagno privato senza colazione è di $50 a testa.

 Ovviamente più ti allontani dalla zona centrale, più i prezzi calano.

Una bella zona dove cercare alloggio se vuoi risparmiare è Pasadena, metti però in conto almeno quaranta minuti di macchina per raggiungere poi il centro della città.

Prova a guardare anche su Airbnb oltre che su Booking!

CALIFORNIA ON THE ROAD: COSTO DEL NOLEGGIO AUTO

Per il noleggio dell’auto di consiglio caldamente TURO che ha prezzi nettamente inferiori ai classici autonoleggi.

Il prezzo varia a seconda del modello della macchina e se vuoi o meno il kilometraggio illimitato.

La nostra Chevrolet Camaro è costata circa $70 al giorno, prenotandola per tempo però puoi trovare prezzi inferiori! 

Le macchine più piccole ovviamente costano molto meno, puoi trovarne anche a $20 al giorno!

La benzina è più economica rispetto all’Italia, costa infatti circa $3 a gallone che sarebbero € 0,80 al litro.

Il prezzo varia a seconda del tipo di benzina (ce ne sono di tre tipi dalla meno alla più performante) e dal fatto se paghi in contanti o con la carta.

ASSICURAZIONE DI VIAGGIO PER GLI STATI UNITI

Mai mai mai partire per un viaggio senza prima aver fatto l’assicurazione.

Da quando viaggiamo, ci affidiamo sempre a Columbus Assicurazioni, assicurazione che ti raccomando per la varietà di opzioni che puoi sottoscrivere (noi facciamo sempre l’annuale valida per il mondo intero).

Per l’America fai attenzione ai massimali di copertura, visto che i prezzi della sanità sono alti anche per gli interventi più banali.

Qui puoi leggere il nostro articolo in cui spieghiamo perché scegliamo sempre Columbus Assicurazioni.

RICORDATI CHE SE PRENOTERAI ATTRAVERSO IL NOSTRO MODULO QUA SOTTO, OTTERRAI SUBITO IL 10% DI SCONTO SUL TOTALE!  

Se hai bisogno di un preventivo per il tuo viaggio on the road negli Stati Uniti o anche solo qualche informazione in più che non hai trovato in questo articolo, scrivici una mail!

Ti aiuteremo subito nell’organizzazione del tuo viaggio!

Se questo articolo ti è stato utile, lasciaci un commento!

Seguici sui social!

Post recenti

ITINERARI DI VIAGGIO

La Mulholland Drive percorsa con una Chevrolet Camaro decappottabile al tramonto.

Los Angeles vista dall’alto mentre si tinge di arancio.

Santa Monica con il suo lungomare fatto di gente che corre, in skateboard, in monopattino elettrico e in bici.

I murales che colorano Melrose Avenue, il fascino senza tempo di Hollywood, il pontile di Malibù al tramonto, le ville di Beverly Hills, i diners aperti 24h su 24 che ti danno il benvenuto con la musica ’60.


 

 

Come si può raccontare la cosa più bella mai vista in tutta la tua vita?

Come si può esprimere a parole una vacanza che non è stata solo una vacanza ma l’esperienza più straordinaria mai vissuta?

Come si fa a descrivere l’immensa magia della giungla, di un mare rosa e della foresta di mangrovie?

Questo è il Messico, un paese incantato, dove la natura esplode in una scala infinita di colori. Un paese in cui non bastano gli occhi per cogliere tutta la bellezza dei suoi luoghi e dove non bastano le parole per raccontarla.


 

 

Gli orizzonti senza fine di Serengeti, i suoni delle notti trascorse nella savana, il cielo infuocato al tramonto, l’immensa bellezza dei baobab, la giraffa che mi ha svegliato nel cuore della notte, la via lattea, la costellazione di South Cross, le iene fuori dalla tenda alle 2 del mattino.

Pumba, i leoni, gli impala, le zebre, gli elefanti e le giraffe.

 

La Tanzania è uno di quei paesi che piacciono tanto a noi, un posto dove la natura regna sovrana e dove l’uomo rimane solo un silenzioso spettatore.


 

 

Il Ceará ci accoglie così, con l‘agua de coco venduta in ogni angolo della strada, oltre 500 km di spiagge infinite davanti all’oceano, una temperatura di 30 gradi e la musica che risuona dalla sera alla mattina.

Non è un caso che sia conosciuta come Terra da Luz, la Terra della Luce.

Siamo nel Nordeste del Brasile, pochi gradi sotto la linea dell’equatore e il nostro viaggio alla scoperta di questa regione dove l’estate dura 365 giorni l’anno parte parte dalla sua capitale, Fortaleza.


 

 

Più di 5000 km di viaggio fatti in aereo, a piedi, in biciscootertuk tukxe loi, tac ranggiunchesampansleeping busbarche a motoreelefanti e kayak.
Un Vietnam attraversato da nord a sud per poi arrivare fino in Cambogia, davanti agli imponenti templi di Angkor Wat.

Un viaggio più che una vacanza
.

Cos’è stato per noi il Vietnam?
È stato avventura, esplorazione, conoscenza. E libertà. Quella elettrica sensazione che ci accompagna durante ogni viaggio.


 

 

Il profumo caldo e avvolgente dell’ambra. Quello intenso della menta. Quello dolce del gelsomino. Quello fruttato delle arance.E poi quello profondo delle spezieCannellacurcumazenzeropapricazafferano.

Un cielo stellato blu come il velluto. I mosaici verdi, bianchi, azzurri. Le fontane riempite di rose. I labirinti della Medina. I canti dei Muezzin. I tramonti infuocati su Marrakech, la calma imperiale di Fès e lo stupore tra le vie di Chefchaouen.

Benvenuti in Marocco, meravigliosa terra da Le mille e una notte.


 

 

Immaginati di aspettare il sole che sorge davanti all’imponente tempio di Angkor Wat, o di perdere lo sguardo tra le rovine archeologiche all’interno della giungla, di perderti tra i fiumi di acqua sacra dentro le foreste o di tuffarti nelle cascate sulle montagne di Phnom Kulen.

La Cambogia è una delle perle del sud-est asiatico.
Non ancora divorata dal turismo di massa come le vicine Indonesia e Thailandia, conserva ancora quell’autenticità che ti catapulta in un altro tempo.

Quello in Cambogia è un viaggio che ti meraviglierà.


 

 

Le luci della movimentata Bangkok e l’oro dei suoi templi. Il contrasto armonioso tra grattacieli e palafitte, tra tradizione e futuro. Gli odori e i sapori della cucina orientale, i paradisi tropicali delle isole e le rovine archeologiche di antiche città.

Questa è la Thailandia, la terra dei sorrisi, un mondo che entra facilmente nel cuore di chi lo visita.

La ricchezza naturale, storica e culturale di questa terra ha fatto sì che diventasse tra le mete preferite dei viaggiatori. Proprio  qui, in Thailandia, si può trovare tutto ciò che si desidera da una vacanza perfetta.


 

 

Amsterdam è la città delle bici e dei canali, dei fiori e delle case storte.

È una città a misura d’uomo, con tanto verde e dall’aria rilassata. Da sempre una delle mie città preferite, per più di un motivo!

Amsterdam è una città ricca di cose da vedere, a partire dai suoi tre musei più famosi: Van Gogh Museum, dov’è raccolta la più grande collezione di opere d’arte del pittore olandese, il Rijksmuseum dove puoi trovare gran parte della storia dell’arte olandese e la casa di Anna Frank, l’abitazione in cui Anna scrisse il suo famoso diario.

 


 

 

Quest’isola con le sue acque turchesiil sole e il cibo fantastico ci ha stregati fin da subito ed è stata la meta ideale per goderci a pieno una vacanza di mare in modo economico.

La cucina greca fatta di yogurt, miele, formaggi e verdure deliziose, ce l’hanno fatta amare ancora di più.

Un isola paradisiaca, abitata da persone ospitali pronte a darci un consiglio su dove mangiare o su quale spiaggia passare la giornata. Rodi è una meraviglia imperdibile del Mediterraneo.

Pagina FacebookProfilo twitterProfilo InstagramCanale Youtube

WHEXT TRAVEL BLOG

Born Local, Live Global

 

Per info e collaborazioni:
info@whext-travelblog.com