RODI COSA VEDERE IN UNA SETTIMANA

da | 8 Ottobre 2016

Articolo aggiornato a giugno 2021

Rodi cosa vedere in una settimana?

Se stai pensando di fare un viaggio in questa bellissima isola greca e hai bisogno di informazioni e consigli sei nel posto giusto! In questo articolo ti dirò tutto ciò che devi sapere prima della tua partenza: dove dormire, cosa vedere, quali sono le spiagge di Rodi più belle, cosa e dove mangiare e tanto altro ancora.

L’isola di Rodi in Grecia

Quando penso a Rodi la prima cosa che mi viene in mente è il colore del mare.

Quest’isola con le sue acque turchesiil sole e il cibo fantastico ci ha stregati fin da subito ed è stata la meta ideale per goderci a pieno una vacanza di mare in modo economico.

Rodi è l’isola greca più grande del Dodecaneso ed una delle più belle isole della Grecia in generale. Essendo più grande della maggior parte delle altre isole, offre tanto da vedere e tanto da fare. È perfetta per chi vuole passare le giornate davanti ad un mare cristallino e per chi, come noi, ama andare alla ricerca di cose da fare e vedere.

La cucina greca poi, fatta di yogurt, miele, formaggi e verdure deliziose, ce l’hanno fatta amare ancora di più.

Un’isola paradisiaca, abitata da persone ospitali pronte a darci un consiglio su dove mangiare o su quale spiaggia passare la giornata. 

Rodi è una meraviglia imperdibile del Mediterraneo.

Dove si trova Rodi

Come ti ho scritto qui sopra, Rodi è un’isola greca che si trova nel Dodecaneso, un arcipelago della Grecia di oltre 163 isole bagnate dal mar Egeo.

Queste isole, Rodi compresa, si trovano più vicino alla Turchia che alla Grecia. Basti pensare che Rodi città dista solo 20 km dalla Turchia e più di 500 da Atene!

Rodi Grecia

La Grecia è arrivata per caso, nel mezzo dell’estate 2014 ed è stato il nostro primissimo viaggio insieme.

La più grande delle isole del Dodecaneso mi aveva sempre attratta, forse per la sua commistione tra storia e mitologia e forse anche per le sue acque dalle sfumature intense.

Si è rivelata fin da subito una meraviglia, oltre ogni previsione. Le spiagge infinite, l’acqua turchese (e caldissima!), i paesaggi lunari e gli antichi paesini arroccati sulle colline.

Rodi spiagge: dove andare e quali visitare

Essendo piuttosto grande, ogni angolo dell’isola offre bellissime spiagge dalle acque cristalline.

Fare una lista delle spiagge più belle di Rodi non è un compito facile perché le sue coste sono ricche di calette e grandi spiagge con acque turchesi.

A Rodi troverai sia spiagge attrezzate con lettini e ombrelloni (molto molto più economici dei nostri stabilimenti in Italia! Con 8€ noleggi lettino e ombrellone per tutto il giorno) che bellissime spiagge selvagge.

Di seguito troverai l’elenco delle spiagge di Rodi che ci sono piaciute di più.

Spiagge Rodi: ecco le più belle

La spiaggia di Tsambika a Rodi è davvero qualcosa di incredibile. Non abbiamo mai amato gli stabilimenti balneari ma qui, oltre ad essere davvero economici (circa €8 per un ombrellone!), si integrano molto bene nell’ambiente risultando quasi parte integrante di esso.

Questa spiaggia è perfetta anche per le famiglie con bambini piccoli perché l’acqua è bassa, calda e cristallina. Inoltre ci sono tante attività da fare, sia per i grandi che per i più piccoli.

Tsambika è inoltre la spiaggia di Rodi più attrezzata per fare sport acquatici. Qui infatti abbiamo fatto parasailing, ossia abbiamo volato sul mare attaccati ad un paracadute guidato ad un piccolo motoscafo. Esperienza bellissima che ti consiglio davvero tanto!

La spiaggia di Lindos a Rodi è una piccola perla.

Il mio consiglio, proprio perché è piccola, è quello di arrivare molto presto la mattina per poter noleggiare un lettino sul mare (ci sono pochi posti).

Dalla spiaggia partono le gite in barca di circa un’ora e mezza per Navarone Bay, un paradiso di acqua turchese, la più bella mai vista in tutta la nostra vita!

A Lindos potraifermarti a fare una aperitivo in spiaggia al tramonto, soprattutto se viaggi in coppia.

Lindos è davvero una spiaggia molto molto romantica di sera!

Tra le migliori spiagge di Rodi non posso non menzionare la bellissima Traganou!

Devi sapere che questa spiaggia l’abbiamo trovata grazie ad un signore del posto che vendeva spremute di frutta fresca sulla strada.

Meno frequentata dai turisti rispetto alle altre spiagge dell’isola, Traganou è il posto perfetto se vuoi trascorrere una giornata in totale relax senza folle e rumori!

Qui, inoltre, troverai delle bellissime grotte dove poter fare un pisolino al fresco senza dover noleggiare un ombrellone.

Nella lista delle spiagge di Rodi più belle inserisco alla fine Prassonissi.

Prassonissi è una lunga striscia di sabbia dove il Mar Egeo incontra il Mar Mediterraneo, di solito è molto ventosa e proprio per questo motivo è considerato il paradiso da chi fa surf e kite surf.

Non siamo grandi amanti delle spiagge così ventose ma lo spettacolo è così bello, che merita di essere visto!

Rodi cosa vedere in 7 giorni

Le cose da fare su quest’isola sono davvero tante e di una cosa puoi essere certo: non ti annoierai.

Se hai una settimana a disposizione per la tua vacanza, ecco cosa vedere a Rodi in 7 giorni:

1) La città di Rodi di notte. Questa splendida città diventa ancora più bella di notte, con le sue vie illuminate che brulicano di gente. Se sei amante delle bancarelle potrai sbizzarrirti!

2) Il Colosso di Rodi o meglio, dove si immagina fosse l’antica meraviglia del mondo. L’enorme statua del dio Elio si dice fosse situata nel porto di Rodi. Oggi ovviamente niente di tutto ciò è presente, ma trovarsi al porto vicino alle grandi colonne e immaginarsi quella che un tempo era una delle sette meraviglie del mondo è davvero suggestivo!

3) L’acropoli di Rodi progettata per dominare la parte più alta della città, ospitava un tempo santuari, luoghi di culto e templi.

4) Anthony Quinn Bay. Questa spiaggetta, che porta il nome dell’attore ha bellissime acque cristalline ed è considerata da tanti la spiaggia più bella di Rodi. Nonostante sia una chicca da non perdere, l’enorme afflusso di turisti non ce l’hanno fatta apprezzare a pieno. Quello che ti suggerisco è di arrivare davvero presto la mattina per poterti godere la baia con poche persone e poi…fuggire via!

5) Lindos. Se pensi alla Grecia non puoi non pensare ai suoi paesini dipinti di bianco. Ecco, Lindos, fra tutte le città dell’isola, è sicuramente quella che urla più di tutte “Grecia!”. Ed è anche la più bella

6) Kallithea Springs sono le sorgenti termali dove relax e cultura si fondono in modo perfetto! Puoi venire qui per rilassarti alle terme e sui comodi lettini della baia.

7) Navarone Bay. Puoi raggiungere questa baia tramite le gite in barca che partono da Saint Paul’s Bay a Lindos. L’escursione dura circa due ore e ti darà la possibilità di tuffarti in un’acqua così turchese da sembrare una piscina a cielo aperto

Lindos_spiagge Rodi

Cosa fare a Rodi

Che tu viaggi in solitudine, in coppia o in famiglia, le cose da fare a Rodi sono davvero tante.

L’isola di Rodi offre infatti tante attività acquatiche, soprattutto a Tsambika beach.

Qui sotto troverai quello che secondo noi non dovresti perdere:

Parasailing

  • Il volo sull’acqua a 100 metri di altezza imbracati ad un paracadute e trascinati da una barca a motore è senza ombra di dubbio la cosa più emozionante fatta a Rodi.

Beach bar di Ammades

  • Passare una giornata in questo beach bar a Faliraki è da mettere subito in lista! Con 40€ puoi noleggiare un letto matrimoniale con tanto di materasso e baldacchino di fronte al mare. E la cosa bella è che questi 40€ non sono per il lettino ma vanno spesi in cibi e bevande!

Kamiros

  •  il sito più interessante della costa occidentale di Rodi. Insieme a Lindos e Ialyssos rappresenta uno dei tre insediamenti più antichi dell’isola. Il sito archeologico si può visitare tutit i giorni da maggio a ottobre dalle 8:00 alle 19:45

Afandou

  • Se viaggi con la tua famiglia, non dimenticarti di trascorrere una giornata qui! Questa spiaggia è molto tranquilla ed è costellata di ristorantini all’aperto sul mare dove potrai mangiare ottimi gyros!
Tsambika Beach_parasailing Rodi

Dove alloggiare a Rodi

Il nostro consiglio è quello di alloggiare a Kolymbia posizione strategica a metà strada tra Rodi città e Lindos.

Kolymbia è la soluzione ottimale se vuoi una zona tranquilla da cui puoi raggiungere rapidamente tutte le spiagge più belle dell’isola.

Ecco alcuni alloggi che ti consigliamo a Kolymbia:

Madia Villa

Villa Rizia

Villa Apollo

Anavadia Hotel

Se invece preferisci alloggiare in una città con un po’ di vita, ti consigliamo Rodi e Faliraki (quest’ultima per gli amanti delle discoteche).

Alloggi a Faliraki:

Mylos Luxury Escape

Atalanti Boutique Hotel

Alloggi a Rodi città:

Loutra House

Auberge 32

Noleggio auto Rodi

Durante l’alta stagione il mezzo migliore con il quale girare l’isola è sicuramente lo scooter così puoi arginare il problema delle file e della ricerca del parcheggio.

Tieni però conto delle distanze, tra Rodi e Lidons ci sono 60km per cui hai più di un’ora di viaggio da fare in motorino!

Ristoranti a Rodi

DOVE MANGIARE A RODI

 

  • Manolis Taverna a FalirakiUno dei posti più buoni in cui assaporare la tipica cucina greca. Nota di merito per la moussaka e per il dessert a base di yogurt greco e miele.
  • Dionysos a Lindos. Una cena a base di pesce e vino bianco su una delle terrazze più belle di questa città.
  • Street food a Rodi. I posti migliori dove mangiare sono i ristorantini sulla strada coi tavoli di plastica. Cene ottime sotto i 10€!

Cucina greca – cosa mangiare a Rodi

  • Halloumi formaggio tipico greco, per la precisione di Cipro. Si trova fritto, messo a crudo nell’insalata oppure nella mia versione preferita: grigliato.
  • Moussaka il tipico sformato greco fatto di melanzane, patate e carne macinata farcite con besciamella gratinata.
  • Pita gyros panino tipico greco con di carne di maiale.
  • La salsa Tzatziki uno dei simboli indiscussi della cucina greca, questa salsa è un cremoso mix di yogurt cetrioli e aglio che può essere mangiata da sola come antipasto insieme alle Pita oppure in abbinamento alle altre portate, soprattutto con la carne.
  • Souvlaki spiedini di carne marinati in olio limone e spezie lasciati cuocere sul carbone. Di solito vengono serviti insieme alla Pita.
  • Yemista pomodori o peperoni ripieni di riso basmati insaporito con menta e a volte, macinato di carne.
  • Yogurt e miele Lo yogurt greco ha quasi la consistenza di una crema e con l’aggiunta del miele diventa un dolce a tutti gli effetti.

Rodi prezzi: quanto costa una vacanza nell’isola?

Rodi, come gran parte della Grecia, è una meta economica.

Per quanto riguarda gli alloggi, si possono trovare bellissimi hotel con colazione inclusa per 30/40 € a notte a persona. Per chi mira ad una vacanza molto economica ci sono molti monolocali e appartamenti che vengono a notte quanto un ostello, ossia sui 15/20€.

Controlla le offerte per gli alloggi a Rodi Città su Booking!

Il noleggio di uno scooter 150 per un’intera settimana si aggira intorno ai 90/100 € e spesso, se si alloggia in hotel, questi hanno delle convenzioni coi negozi di noleggio.

Mangiare a Rodi è molto economico, soprattutto se si predilige la cucina del posto, lo street food e si evitano i posti turistici. Una cena in un ristorantino tipico greco, frequentato dai locali e non dai turisti, costa tra i 10 e i 15 €.

L’unica parte più costosa della vacanza sono gli sport acquatici; mezzora di parasailing, per esempio, viene circa 45 € (ma li valgono tutti!)

Itinerari di viaggio

La Mulholland Drive percorsa con una Chevrolet Camaro decappottabile al tramonto.

Los Angeles vista dall’alto mentre si tinge di arancio.

Santa Monica con il suo lungomare fatto di gente che corre, in skateboard, in monopattino elettrico e in bici.

I murales che colorano Melrose Avenue, il fascino senza tempo di Hollywood, il pontile di Malibù al tramonto, le ville di Beverly Hills, i diners aperti 24h su 24 che ti danno il benvenuto con la musica ’60.


 

 

Come si può raccontare la cosa più bella mai vista in tutta la tua vita?

Come si può esprimere a parole una vacanza che non è stata solo una vacanza ma l’esperienza più straordinaria mai vissuta?

Come si fa a descrivere l’immensa magia della giungla, di un mare rosa e della foresta di mangrovie?

Questo è il Messico, un paese incantato, dove la natura esplode in una scala infinita di colori. Un paese in cui non bastano gli occhi per cogliere tutta la bellezza dei suoi luoghi e dove non bastano le parole per raccontarla.


 

 

Gli orizzonti senza fine di Serengeti, i suoni delle notti trascorse nella savana, il cielo infuocato al tramonto, l’immensa bellezza dei baobab, la giraffa che mi ha svegliato nel cuore della notte, la via lattea, la costellazione di South Cross, le iene fuori dalla tenda alle 2 del mattino.

Pumba, i leoni, gli impala, le zebre, gli elefanti e le giraffe.

 

La Tanzania è uno di quei paesi che piacciono tanto a noi, un posto dove la natura regna sovrana e dove l’uomo rimane solo un silenzioso spettatore.


 

 

Il Ceará ci accoglie così, con l‘agua de coco venduta in ogni angolo della strada, oltre 500 km di spiagge infinite davanti all’oceano, una temperatura di 30 gradi e la musica che risuona dalla sera alla mattina.

Non è un caso che sia conosciuta come Terra da Luz, la Terra della Luce.

Siamo nel Nordeste del Brasile, pochi gradi sotto la linea dell’equatore e il nostro viaggio alla scoperta di questa regione dove l’estate dura 365 giorni l’anno parte parte dalla sua capitale, Fortaleza.


 

 

Il profumo caldo e avvolgente dell’ambra. Quello intenso della menta. Quello dolce del gelsomino. Quello fruttato delle arance.E poi quello profondo delle spezieCannellacurcumazenzeropapricazafferano.

Un cielo stellato blu come il velluto. I mosaici verdi, bianchi, azzurri. Le fontane riempite di rose. I labirinti della Medina. I canti dei Muezzin. I tramonti infuocati su Marrakech, la calma imperiale di Fès e lo stupore tra le vie di Chefchaouen.

Benvenuti in Marocco, meravigliosa terra da Le mille e una notte.


 

 

Immaginati di aspettare il sole che sorge davanti all’imponente tempio di Angkor Wat, o di perdere lo sguardo tra le rovine archeologiche all’interno della giungla, di perderti tra i fiumi di acqua sacra dentro le foreste o di tuffarti nelle cascate sulle montagne di Phnom Kulen.

La Cambogia è una delle perle del sud-est asiatico.
Non ancora divorata dal turismo di massa come le vicine Indonesia e Thailandia, conserva ancora quell’autenticità che ti catapulta in un altro tempo.

Quello in Cambogia è un viaggio che ti meraviglierà.


 

 

Le luci della movimentata Bangkok e l’oro dei suoi templi. Il contrasto armonioso tra grattacieli e palafitte, tra tradizione e futuro. Gli odori e i sapori della cucina orientale, i paradisi tropicali delle isole e le rovine archeologiche di antiche città.

Questa è la Thailandia, la terra dei sorrisi, un mondo che entra facilmente nel cuore di chi lo visita.

La ricchezza naturale, storica e culturale di questa terra ha fatto sì che diventasse tra le mete preferite dei viaggiatori. Proprio  qui, in Thailandia, si può trovare tutto ciò che si desidera da una vacanza perfetta.


 

 

Amsterdam è la città delle bici e dei canali, dei fiori e delle case storte.

È una città a misura d’uomo, con tanto verde e dall’aria rilassata. Da sempre una delle mie città preferite, per più di un motivo!

Amsterdam è una città ricca di cose da vedere, a partire dai suoi tre musei più famosi: Van Gogh Museum, dov’è raccolta la più grande collezione di opere d’arte del pittore olandese, il Rijksmuseum dove puoi trovare gran parte della storia dell’arte olandese e la casa di Anna Frank, l’abitazione in cui Anna scrisse il suo famoso diario.

 


 

 

Quest’isola con le sue acque turchesiil sole e il cibo fantastico ci ha stregati fin da subito ed è stata la meta ideale per goderci a pieno una vacanza di mare in modo economico.

La cucina greca fatta di yogurt, miele, formaggi e verdure deliziose, ce l’hanno fatta amare ancora di più.

Un isola paradisiaca, abitata da persone ospitali pronte a darci un consiglio su dove mangiare o su quale spiaggia passare la giornata. Rodi è una meraviglia imperdibile del Mediterraneo.