MALBACCO, CASCATE E PISCINE NATURALI IN TOSCANA

da | Consigli, Italia

Pozze di Malbacco: in questo articolo troverai tutte le informazioni su come arrivare alle bellissime piscine naturali vicino a Marina di Pietrasanta e i nostri consigli pratici per visitarle (anche se sei in dolce attesa, come lo ero io quando lo ho visitate!)

Malbacco

Oggi non parlerò di mete esotiche e lontane ma di una piccola oasi che si trova nella nostra Toscana a pochi km dalla Versilia: Malbacco.

Le cascate e le piscine naturali di Malbacco si trovano ai piedi delle Alpi Apuane, a circa 40 minuti di macchina da Lucca e a meno di 20 minuti da Marina di Pietrasanta.

Se ti trovi al mare in Versilia e vuoi scappare dal caldo e dalla folla in spiaggia, Malbacco con le sue piscine naturali e le cascate rappresenta un’ottima alternativa. Qui troverai infatti le informazioni su come arrivare a Malbacco, dove si trova questo posto e cosa portare con te.

Cascate di Malbacco: un’oasi nel cuore della Toscana

Negli ultimi anni, le piscine di Malbacco, da luogo semi sconosciuto, si è trasformato in una meta molto amata, soprattutto dai turisti che soggiornano in Versilia nei mesi di luglio e agosto.

Le cascate naturali sono il luogo perfetto dove trascorrere una giornata a stretto contatto con la natura.

Conosciute anche come lo scivolo di Marina di Pietrasanta, per lo scivolo naturale da cui potersi buttare in acqua, sono diventate uno dei luoghi preferiti dai turisti dove ripararsi dal caldo in spiaggia.

Dalle foto qui sotto non ti sarà difficile capirne il motivo.

Tra le più belle cascate in Italia dove fare il bagno, le pozze di Malbacco sono una serie di piccole oasi immerse nella natura formate da cascate e piscine di acqua super cristallina che vira dal turchese al verde smeraldo intenso.

L’acqua, essendo di torrente, è piuttosto fredda anche d’estate. Nelle giornate particolarmente calde però, un tuffo nelle piscine di Malbacco è felicità allo stato puro!

Il paesaggio intorno alle piscine è perlopiù roccioso per cui stendersi su un telo può risultare difficile in alcuni punti.

Ti consiglio vivamente di arrivare la mattina presto per non aver problemi con il parcheggio e di evitare il sabato e la domenica, giorni in cui Malbacco viene letteralmente presa d’assalto.

A Malbacco ci sono più punti in cui si sviluppano le piscine naturali e adesso ti spiego come arrivarci.

Malbacco come arrivare

Malbacco Serravezza

Le prime piscine sono le più semplici da trovare.

Da Marina di Pietrasanta ( o da qualsiasi località versiliana) dirigiti verso Pietrasanta prendendo la via Sarzanese.
Attraversa il centro della piccola cittadina e dirigiti verso Vallecchia. Supera poi nell’ordine Corvaia, Seravezza, Riomagno e arriva infine Malbacco.

Una volta superato il cartello di Malbacco, dopo poco troverai delle prime piscine sulla sinistra. Prosegui a diritto fino a trovare un piccolo parcheggio sulla sinistra dove poter lasciare la macchina e iniziare la discesa a piedi.

Il parcheggio non ha molti posti per cui, come ti dicevo prima, durante l’alta stagione è consigliabile arrivare presto la mattina.

Per scendere in queste piscine puoi prendere due sentieri sterrati fatti in parte di scalini e di corde a cui aggrapparsi, noi ti consigliamo il secondo partendo dal parcheggio perché è leggermente più semplice.

C’è un’altra piscina, più bella di queste prime, che ha anche uno scivolo naturale formato dalle rocce erose dall’acqua, ma è più difficile da raggiungere.

Dal parcheggio prendi il sentiero a piedi, sono circa 30 minuti di camminata, sia per strada che nel bosco.

Essendo all’ottavo mese abbiamo evitato questa seconda piscina per via del caldo e del percorso, ma ci ritorneremo presto perché so che la fatica viene ben ripagata dallo spettacolo della natura!

Sentiero per raggiungere le prime piscine

Pozze di Malbacco, tutti i nostri consigli

Portati delle scarpe da trekking, anche per raggiungere le prime piscine il sentiero non è dei più semplici.

La strada infatti è sterrata e in discesa, in alcuni punti c’è solo una corda a cui aggrapparsi e in altri invece degli scalini piuttosto ripidi.

Evita quindi di fare come noi e di scendere in infradito! Soprattutto se c’è qualcuno incinta!

L’acqua è profonda abbastanza da fare il bagno e tuffarsi ma assicurati sempre prima di quanto sia fonda l’acqua prima di saltare dagli scogli.

Il fondale è formato da ciottoli, se non ti senti sicuro a piedi nudi, porta con te delle scarpette da scogli.

Se sei intenzionato a raggiungere la piscina con lo scivolo, assicurati di avere con te una borraccia d’acqua, specialmente se fa molto caldo.

Fai attenzione se vuoi buttarti dallo scivolo, soprattutto alla schiena perché la superficie non è liscia come sembra.

Non dimenticare un repellente per le zanzare perché nelle giornate più calde, anche qui, non danno tregua.

Le Cascate di Malbacco sono un piccolo gioiello che merita di essere preservato, rispetta l’ambiente che ti circonda portando via con te le cartacce e i resti del pranzo e gettandoli negli appositi contenitori sulla strada.

Rispetta inoltre il silenzio della natura, Malbacco è il luogo perfetto dove rilassarsi e trarre sollievo nelle giornate più calde.

Ultimamente le folle che si riversano qui, costituite principalmente da connazionali maleducati, rovinano la bellezza di queste piscine con schiamazzi da mercato e spazzatura in ogni dove.

Per qualsiasi altra informazione, non esitare a scriverci o a lasciarci un commento qui sotto!

ASSICURAZIONE DI VIAGGIO 

Ultima cosa, ma non per importanza, l’assicurazione!  Io e Francesco partiamo sempre con Columbus Assicurazioni e in questo articolo ti spieghiamo come mai. Prenota attraverso il preventivatore che trovi qui sotto per ottenere subito un 10% di sconto sul totale!

Leggi gli altri consigli di viaggio

Pagina FacebookProfilo twitterProfilo InstagramCanale Youtube

Condividi con un amico!