XCARET E XPLORE – I PARCHI DELLA RIVIERA MAYA

Xplor e Xcaret sono due parchi eco archeologici lungo la Riviera Maya, situati entrambi a meno di 10 km da Playa del Carmen.

Si tratta di due parchi a tema del tutto speciali e fuori dall’ordinario perché inseriti all’interno della giungla dove si può, in tutta sicurezza, entrare a diretto contatto con la natura e il mondo sotterraneo.

IL PARCO DIVERTIMENTI XPLOR

La storia della creazioni di questo parco è del tutto singolare. E risale a ben 65 milioni di anni fa.

L’asteroide che colpì la terra provocando l’estinzione dei dinosauri e la fine di un’era, si schiantò infatti proprio nella Penisola dello Yucatan.

Il bacino che si formò dall’enorme cratere iniziò man mano a riempirsi di acqua. Questa, infiltrandosi nel terreno, è andata poi a creare caverne e tunnel sotto il suolo dando vita così a tutti i passaggi sotterranei di Xplor.

Questo incredibile parco ha quindi le attrazioni sia in superficie (nella giungla!) che sotterranee. E si resta esterrefatti dalla sua bellezza.

L’escursioni sotterranee prevedono dei percorsi sui fiumi in zattera e in kayak e dei percorsi a nuoto, attraverso tunnel di stalagmiti e stalattiti.

Quelle in superficie invece hanno tutte la giungla come protagonista. A bordo di un anfibio si può guidare attraverso due percorsi da 8 km ciascuno negli spettacolari sentieri della giungla e nelle caverne o ci si può lanciare da un’ amaca trasformata in zip line all’interno di un cenote.

Ma la vera attrazione del parco, quella che c’ha fatto innamorare, sono gli zip lines. Un percorso di 14 tirolese per un totale di 3.8 km da fare volando sulla giungla!

L’altezza dalla quale ci si lancia aumenta di piattaforma in piattaforma arrivando a raggiungere i 45 metri, facendo di questi, gli zip lines più alti di tutta l’America Latina.

Sospesi tra cielo e terra e con la giungla sotto i piedi l’emozione è indescrivibile!

 

XPLOR FUEGO, IL PARCO IN VERSIONE NOTTURNA

Xplor si può visitare sia di giorno, dalle 9:00 alle 17:00 oppure di sera (Xplor Fuego) dalle 17:30 alle 22:30.

Noi abbiamo optato per l’ingresso serale ed è quello che raccomandiamo.

Il prezzo è più economico, le temperature sono più basse e si può ammirare il parco sia con la luce del giorno che di notte, illuminato dalle torce infuocate.

Lanciarsi sulla giungla di notte e sentire tutti i suoi rumori venire da sotto è mix di emozione e adrenalina che non si può escludere dal vostro viaggio!

IL PARCO DIVERTIMENTI XCARET

Xcaret è un parco paradisiaco dove si entra a diretto contatto con la bellezza della natura e della storia del Messico sperimentando attività acquatiche e attrazioni culturali.

Un luogo abbracciato dal Mar dei Caraibi e immerso nella la magia di una civiltà millenaria.

Ci sono oltre 40 attrazioni ma la più bella di tutte (per noi) è il fiume sotterraneo dove si può percorrere un corso d’acqua cristallina lasciandosi trasportare dalle correnti. Il colore dell’acqua, le pareti rocciose e la giungla rigogliosa che si vede non appena si guarda all’insù incorniciano questo percorso in modo perfetto.

A Xcaret si può notare con i delfini e con gli squali, fare trekking sott’acqua in mezzo ai pesci tropicali e un’escursione fluviale lungo il Paradise River.

Si possono osservare le farfalle native della Penisola dello Yucatan nel loro habitat naturale, i fenicotteri e i pappagalli, passeggiare nella giungla scoprendo le piante dalle quali vengono estratte la gomma la cannella e la vaniglia e ammirare il panorama della Riviera Maya dalla Torre Scenica Rotante.

Ma ci si può anche riposare dondolando su una delle tante amache del parco all’ombra delle palme o facendo un bagno all’interno della laguna.

 

SPETTACOLO MUSICALE A XCARET

A fine giornata, presso l’anfiteatro del parco, un’incredibile rappresentazione musicale ricrea la storia del Messico dal periodo pre ispanico fino ai giorni nostri.

Uno spettacolo fatto di danze, magie, luci e colori che lasciano senza parole.

CONSIGLI PER VISITARE I PARCHI DI XCARET ED XPLOR

 

  • Il modo migliore per raggiungere i parchi è alloggiando a Playa del Carmen (ci sono 10 minuti di macchina). Noi siamo stati a La Tortuga Resort & Spa, una splendida oasi proprio nel centro della cittadina.
  • Ci sono molti tour organizzati che portano ai parchi con interi pullman di turisti, specialmente da Playa del Carmen e Cancun. Offrono dei pacchetti con viaggio e ingresso incluso ma si tratta sempre di prezzi molto alti. Il modo più economico (e comodo) per raggiungere Xcaret e Xplor è in macchina. Noi l’abbiamo noleggiata su Rentalcars, un portale che confronta varie compagnie e potrete trovare ottime offerte di noleggio auto.
  • Entrambi i parchi sono molto costosi (oltre i 100 Euro ciascuno). Per risparmiare consigliamo di acquistare i biglietti online e per chi, come noi, è interessato a visitarli entrambi, può acquistare il pacchetto dei due ingressi di modo da pagare di meno.
  • Xplor ha anche l’ingresso serale (Xplor Fuego) che è più economico rispetto a quello diurno. L’entrata per il serale è alle ore 17:30 e permette di visitare il parco fino alle 22:30. Inoltre con l’entrata serale si può ammirare il parco anche di notte, illuminato da torce infuocate.
  • Xplor e Xcaret sono parchi prevalentemente acquatici per cui portatevi un cambio se volete uscire asciutti a fine giornata.
  • L’abbigliamento più indicato è con pantaloncini, costume e sandali di gomma (in alternativa scarpe che si possono asciugare facilmente o infradito).
  • Entrambi i parchi hanno degli armadietti in cui lasciare tutte le cose prima di entrare perché quasi tutte le attrazioni finiscono in acqua.
  • Se volete visitare i parchi di giorno, arrivate per l’orario di apertura altrimenti passerete delle ore a fare la fila per gli armadietti.

ORARI DI APERTURA DEI PARCHI XCARET E XPLOR

 

Xcaret: tutti i giorni 8:30 – 21:00

Xplor: dal lunedì al sabato 9:00 – 17:00

Xplor Fuego: dal lunedì al sabato 17:30 – 22:30

XCARET E XPLOR – GALLERIA FOTOGRAFICA

LEGGI l’ITINERARIO DEL VIAGGIO IN MESSICO

Come si può raccontare la cosa più bella mai vista in tutta la tua vita?

Come si può esprimere a parole una vacanza che non è stata solo una vacanza ma l’esperienza più straordinaria mai vissuta?

Come si fa a descrivere l’immensa magia della giungla, di un mare rosa e della foresta di mangrovie?

Questo è il Messico, un paese incantato, dove la natura esplode in una scala infinita di colori. Un paese in cui non bastano gli occhi per cogliere tutta la bellezza dei suoi luoghi e dove non bastano le parole per raccontarla.

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI SUL VIAGGIO IN MESSICO

ITINERARI DI VIAGGIO

La Mulholland Drive percorsa con una Chevrolet Camaro decappottabile al tramonto.

Los Angeles vista dall’alto mentre si tinge di arancio.

Santa Monica con il suo lungomare fatto di gente che corre, in skateboard, in monopattino elettrico e in bici.

I murales che colorano Melrose Avenue, il fascino senza tempo di Hollywood, il pontile di Malibù al tramonto, le ville di Beverly Hills, i diners aperti 24h su 24 che ti danno il benvenuto con la musica ’60.


 

 

Come si può raccontare la cosa più bella mai vista in tutta la tua vita?

Come si può esprimere a parole una vacanza che non è stata solo una vacanza ma l’esperienza più straordinaria mai vissuta?

Come si fa a descrivere l’immensa magia della giungla, di un mare rosa e della foresta di mangrovie?

Questo è il Messico, un paese incantato, dove la natura esplode in una scala infinita di colori. Un paese in cui non bastano gli occhi per cogliere tutta la bellezza dei suoi luoghi e dove non bastano le parole per raccontarla.


 

 

Gli orizzonti senza fine di Serengeti, i suoni delle notti trascorse nella savana, il cielo infuocato al tramonto, l’immensa bellezza dei baobab, la giraffa che mi ha svegliato nel cuore della notte, la via lattea, la costellazione di South Cross, le iene fuori dalla tenda alle 2 del mattino.

Pumba, i leoni, gli impala, le zebre, gli elefanti e le giraffe.

 

La Tanzania è uno di quei paesi che piacciono tanto a noi, un posto dove la natura regna sovrana e dove l’uomo rimane solo un silenzioso spettatore.


 

 

Il Ceará ci accoglie così, con l‘agua de coco venduta in ogni angolo della strada, oltre 500 km di spiagge infinite davanti all’oceano, una temperatura di 30 gradi e la musica che risuona dalla sera alla mattina.

Non è un caso che sia conosciuta come Terra da Luz, la Terra della Luce.

Siamo nel Nordeste del Brasile, pochi gradi sotto la linea dell’equatore e il nostro viaggio alla scoperta di questa regione dove l’estate dura 365 giorni l’anno parte parte dalla sua capitale, Fortaleza.


 

 

Più di 5000 km di viaggio fatti in aereo, a piedi, in biciscootertuk tukxe loi, tac ranggiunchesampansleeping busbarche a motoreelefanti e kayak.
Un Vietnam attraversato da nord a sud per poi arrivare fino in Cambogia, davanti agli imponenti templi di Angkor Wat.

Un viaggio più che una vacanza
.

Cos’è stato per noi il Vietnam?
È stato avventura, esplorazione, conoscenza. E libertà. Quella elettrica sensazione che ci accompagna durante ogni viaggio.


 

 

Il profumo caldo e avvolgente dell’ambra. Quello intenso della menta. Quello dolce del gelsomino. Quello fruttato delle arance.E poi quello profondo delle spezieCannellacurcumazenzeropapricazafferano.

Un cielo stellato blu come il velluto. I mosaici verdi, bianchi, azzurri. Le fontane riempite di rose. I labirinti della Medina. I canti dei Muezzin. I tramonti infuocati su Marrakech, la calma imperiale di Fès e lo stupore tra le vie di Chefchaouen.

Benvenuti in Marocco, meravigliosa terra da Le mille e una notte.


 

 

Immaginati di aspettare il sole che sorge davanti all’imponente tempio di Angkor Wat, o di perdere lo sguardo tra le rovine archeologiche all’interno della giungla, di perderti tra i fiumi di acqua sacra dentro le foreste o di tuffarti nelle cascate sulle montagne di Phnom Kulen.

La Cambogia è una delle perle del sud-est asiatico.
Non ancora divorata dal turismo di massa come le vicine Indonesia e Thailandia, conserva ancora quell’autenticità che ti catapulta in un altro tempo.

Quello in Cambogia è un viaggio che ti meraviglierà.


 

 

Le luci della movimentata Bangkok e l’oro dei suoi templi. Il contrasto armonioso tra grattacieli e palafitte, tra tradizione e futuro. Gli odori e i sapori della cucina orientale, i paradisi tropicali delle isole e le rovine archeologiche di antiche città.

Questa è la Thailandia, la terra dei sorrisi, un mondo che entra facilmente nel cuore di chi lo visita.

La ricchezza naturale, storica e culturale di questa terra ha fatto sì che diventasse tra le mete preferite dei viaggiatori. Proprio  qui, in Thailandia, si può trovare tutto ciò che si desidera da una vacanza perfetta.


 

 

Amsterdam è la città delle bici e dei canali, dei fiori e delle case storte.

È una città a misura d’uomo, con tanto verde e dall’aria rilassata. Da sempre una delle mie città preferite, per più di un motivo!

Amsterdam è una città ricca di cose da vedere, a partire dai suoi tre musei più famosi: Van Gogh Museum, dov’è raccolta la più grande collezione di opere d’arte del pittore olandese, il Rijksmuseum dove puoi trovare gran parte della storia dell’arte olandese e la casa di Anna Frank, l’abitazione in cui Anna scrisse il suo famoso diario.

 


 

 

Quest’isola con le sue acque turchesiil sole e il cibo fantastico ci ha stregati fin da subito ed è stata la meta ideale per goderci a pieno una vacanza di mare in modo economico.

La cucina greca fatta di yogurt, miele, formaggi e verdure deliziose, ce l’hanno fatta amare ancora di più.

Un isola paradisiaca, abitata da persone ospitali pronte a darci un consiglio su dove mangiare o su quale spiaggia passare la giornata. Rodi è una meraviglia imperdibile del Mediterraneo.

Pagina FacebookProfilo twitterProfilo InstagramCanale Youtube

WHEXT TRAVEL BLOG

Born Local, Live Global

 

Per info e collaborazioni:
info@whext-travelblog.com