TOUR IN VIETNAM E CAMBOGIA: DAL DELTA DEL MEKONG A SIEM RIEP

Uno degli itinerari più indelebili fatti nel sud est asiatico è sicuramente il tour in Vietnam e Cambogia: dal Delta del Mekong a Siem Riep.

In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie se stai organizzando un viaggio dal Vietnam alla Cambogia, dalla splendida area del Delta del Mekong ai suggestivi templi di Angkor Wat a Siem Riep.

Se sei indeciso se affidarti o meno ad un’agenzia per questo itinerario, noi ti consigliamo di affidarti al tour operator locale, Asiatica Travel, che ci ha accompagnato in questo tour dal Delta del Mekong fino alla bellissima Siem Riep.

COME ATTRAVERSARE IL CONFINE DAL VIETNAM ALLA CAMBOGIA

Uno dei punti centrali dell’organizzazione di un tour in Vietnam e Cambogia è l’attraversamento del confine.

Il modo migliore (ed anche il più economico) è sicuramente via fiume.

Non è certo l’opzione più veloce, ma avrai modo di assaporare a pieno la splendida aerea del Delta del Mekong.
E così facendo potrai risalire il più grande fiume di tutta l’Indocina inoltrandoti nella vita quotidiana delle popolazioni autoctone.
Per il nostro tour in Vietnam e Cambogia abbiamo deciso per quest’opzione proprio per gustarci uno spaccato autentico di entrambi i paesi.

Le barche per Phnom Phen, la capitale cambogiana, partono da Chau Doc
città vietnamita situata proprio al confine tra i due stati.

La partenza è ogni mattina alle 7:00 e il tragitto dura dalle quattro alle cinque ore.
Il costo del biglietto è di circa $ 25 ma se prenoterai con Asiatica Travel, il prezzo è incluso nel tour. 

La partenza per la tratta inversa invece, da Phnom Phen a Chau Doc, è ogni giorno alle 13:00 (il prezzo è sempre $ 25)

Durante il tragitto da Chau Doc a Phnom Phen vengono effettuate due soste (è per questo che la durata è così lunga).
La prima a Vinh Xuong in Vietnam e la seconda a Kaam Sanor, sul confine cambogiano, per ritirare il visto d’ingresso.
Durante la prima sosta c’è la possibilità di acquistare acqua e cibo in un piccolo bar (l’acqua viene comunque offerta durante tutto il tragitto)

COME OTTENERE IL VISTO PER LA CAMBOGIA

Per entrare in Cambogia è richiesto il Visto d’Ingresso, rilasciato direttamente alla frontiera per un costo di $ 35.
Ricordati di portare con te due fototessere, serviranno per le pratiche di richiesta del Visto.

La procedura è piuttosto semplice. Una volta che sarai a bordo della barca, ti verrà consegnato un modulo da compilare sia per uscire dal Vietnam che per entrare in Cambogia.

Quando avrai raggiunto il confine, il personale sulla barca sbrigherà tutte le procedure per il timbro d’uscita raccogliendo sia il modulo che hai compilato, che il tuo passaporto. Quest’ultimo ti verrà restituito una volta passato il confine, insieme al Visto.
Dovrai solo attendere insieme agli altri di farti apporre sul documento il timbro di ingresso.

Se stai organizzando un tour in Vietnam e Cambogia e vuoi sapere anche come ottenere il Visto per il Vietnam e quale tipo ti servirebbe, puoi leggere questo nostro articolo dovrei troverai tutte le informazioni: Come ottenere il Visto per il Vietnam? Guida completa

IL NOSTRO ITINERARIO DAL DELTA DEL MEKONG A SIEM RIEP

IL DELTA DEL MEKONG

Se hai pochi giorni a disposizione per visitare il Delta del Mekong, ti consigliamo vivamente di rivolgerti ad Asiatica Travel perché si tratta di un territorio estremamente difficile da girare in autonomia.
Districarsi tra giungla, fiumi e labirinti di strade sterrate in un’area così vasta potrebbe rivelarsi un compito piuttosto arduo.

Il nostro tour in Vietnam e Cambogia insieme agli amici di Asiatica Travel inizia all’aeroporto di Ho Chi Min dove ad attenderci c’è la nostra guida con l’autista privato.

 

LE TAPPE SUL DELTA DEL MEKONG – BEN TRE

Da Ho Chi Min la prima tappa è Ben Tre, con alloggio in homestay completamente immerso nella giungla.
Le attività previste per la giornata sono una visita ad una piccola azienda locale di produzione di cocco, lezioni di cucina vietnamita ed esplorazione della zona in bici e in tac rang, la tipica imbarcazione del Delta del Mekong.

 

LE TAPPE SUL DELTA DEL MEKONG – CAN THO

La seconda tappa è Can Tho, dove alloggiamo in un piccolo hotel pronti per svegliarsi all’alba e visitare i mercati galleggianti di Phong Dien e Cai Rang.
Nel pomeriggio il nostro autista ci accompagna nel villaggio rurale di Vam Xang che visitiamo in bicicletta tra canali e splendidi giardini per poi ripartire e arrivare a Long Xuyen, la nostra terza tappa.

 

LE TAPPE SUL DELTA DEL MEKONG – LONG XUYEN

Long Xuyen rappresenta, senza ombra di dubbio, la città meno turistica che abbiamo mai visitato. Sarò sincera, non è una bella città ma ci si arriva tardi la sera ed è una tappa perfetta per visitare poi la mattina presto il suo mercato galleggiante, il più grande di tutto il Delta del Mekong.

 

LE TAPPE SUL DELTA DEL MEKONG – CU LAO ONG HO

La quarta tappa è la meravigliosa isola di Cu Lao Ong Ho (tradotta simpaticamente in “L’Isola del Signor Tigre”) che visitiamo interamente a bordo degli xe loi, i tipici tuk tuk del posto.

 

LE TAPPE SUL DELTA DEL MEKONG – TRA SU FOREST

Infine, ciliegina sulla torta, il nostro tour attraverso il Delta del Mekong termina con una tappa che ci lascia senza respiro: la foresta pluviale di melaleuca di Tra Su.

La foresta si trova nella provincia di An Giang, a soli 25 km da Chau Doc, la città confinante con la Cambogia da dove partono le imbarcazioni per Phnom Phen.

Si tratta di un miracolo della natura dove infiniti giacinti e ninfee ricoprono i corsi d’acqua creando l’illusione di veri e propri sentieri terreni dipinti di verde.
Ti basterà guardare queste foto per immaginarti quanto sia facile rimanere senza parole davanti a tutta questa bellezza.

Il tour del Delta del Mekong, iniziato quindi a Ho Chi Min, termina nella piccola città di Chau Doc per il pernottamento.
Da qui, la mattina seguente, è possibile prendere l’imbarcazione per raggiungere la capitale della Cambogia risalendo il grande fiume asiatico.

COME RAGGIUNGERE SIEM RIEP DA PHNOM PHEN

 

Per raggiungere Siem Riep, la città che ospita le straordinarie rovine di Angkor Wat, dalla capitale della Cambogia esistono due modi: in aereo o in macchina.

Le due città distano circa 320 km l’una dall’altra e per spostarsi il mezzo più veloce è ovviamente l’aereo.
Eppure, nonostante le quasi cinque ore trascorse in macchina da Phnom Phen a Siem Riep, questo è un viaggio che rifarei altre cento volte.

Motivo?
La bellezza dei paesaggi che avrai modo di vedere solo se viaggerai via terra.

(Inoltre, sulla via che porta dalla capitale ai templi di Angkor, potrai visitare Skun Market, il mercato degli insetti. Un’esperienza da provare…anche solo con gli occhi!)

SIEM RIEP

Siem Riep è stata l’ultima tappa del nostro tour in Vietnam e Cambogia.

Per visitare questa città e i suoi bellissimi templi ti occorrono almeno tre-quattro giorni.

Scegliere quali templi visitare non è semplice visto il gran numero di rovine archeologiche presenti sul territorio.
La cosa sicura è che il mezzo migliore per visitarli è il tuk tuk!

Gli orari di apertura sono dalle 7:30 alle 17:30 ad eccezione di Angkor Wat, aperto dalle 5:00 alle 17:30 e Phnom Bakhen, aperto dalle 5:00 alle 19:00.

Per visitare i templi ci sono diverse tipologie di pass:

  • 1-day pass – $ 37
  • 3-day pass – $ 62
  • 7-day pass – $ 72

Di seguito trovi i nomi dei templi che secondo noi valgono assolutamente una visita.
Potrai ovviamente modificare il tour a seconda delle tue ispirazioni e, soprattutto, in base a quanti giorni potrai soggiornare a Siem Riep

 

COSA VEDERE A SIEM RIEP: ANGKOR WAT

Il tempio khmer rappresenta oggi il sito religioso più grande al mondo.
L’alba o il tramonto sono i momenti della giornata più suggestivi per visitare questa meraviglia.

 

COSA VEDERE A SIEM RIEP: TA PHROM

Se come me sei o sei stato un’appassionato di Lara Croft, in questo luogo ti sembrerà di rivivere il livello “Cambogia” del famoso gioco. Oppure di trovarti all’interno di una scena del film.
Qui la natura ha preso il sopravvento tanto che il sito è stato annientato dalla potenza della giungla.

 

COSA VEDERE A SIEM RIEP: BAYON

Il famoso tempio, noto per la moltitudine di facce sorridenti scolpite nella pietra, si trova al centro di quella che un tempo era la sua capitale, Angkor Thom

 

COSA VEDERE A SIEM RIEP: BANTEY SREI

Dedicato al dio indù Shiva, significa letteralmente fortezza delle donne e si trova leggermente dislocato rispetto all’area di Angkor. Non farti scoraggiare però, merita una visita!

 

COSA VEDERE A SIEM RIEP: PREAH NEAK PEAN

Si tratta di uno dei templi più particolari. Preah Neak Pean si sviluppa infatti su un’isola artificiale raggiungibile attraverso un pontile di legno circondato, a sua volta, da un bacino d’acqua (che durante la nostra visita, rifletteva il cielo come fosse uno specchio). A differenza degli altri templi, richiede molto meno tempo per essere visitato, ma vale comunque un breve fermata per ammirarne il contesto in cui è inserito.

Nonostante il turismo, richiamato a gran voce dai siti archeologici, Siem Riep riesce a conservare tutt’oggi un’autenticità non comune nel sud est asiatico.
Tra i tanti locali di Pub Street, la movida notturna e i massaggi khmer proposti in ogni angolo, la città offre un contorno vivace ma al tempo stesso discreto a questo immenso patrimonio archeologico.

HAI BISOGNO DI AIUTO PER COSTRUIRE IL TUO TOUR IN VIETNAM ALLA CAMBOGIA?

Se hai bisogno di preventivo per il tuo tour in Vietnam alla Cambogia, scrivici!

Ti metteremo in contatto con Hanh di Asiatica Travel, la responsabile che ha curato tutto il nostro tour che ti invierà in poco tempo un preventivo senza alcun impegno.

Hai ancora bisogno di info e consigli? Leggi i nostri due nostri articoli riguardo a questo tour in Vietnam e Cambogia:

DELTA DEL MEKONG, COME ORGANIZZARE IL TOUR E COSA VEDERE

CAMBOGIA – LA NOSTRA GUIDA DI VIAGGIO

Seguici sui social!

Iscriviti alla Newsletter

Assicurazione di viaggio

Iscriviti alla Newsletter

Assicurazione di viaggio

Iscriviti alla Newsletter

Assicurazione di viaggio

LEGGI l’ITINERARIO DEL VIAGGIO IN VIETNAM

Più di 5000 km di viaggio fatti in aereo, a piedi, in biciscootertuk tukxe loi, tac ranggiunchesampansleeping busbarche a motoreelefanti e kayak.
Un Vietnam attraversato da nord a sud per poi arrivare fino in Cambogia, davanti agli imponenti templi di Angkor Wat.

Un viaggio più che una vacanza
.

Cos’è stato per noi il Vietnam?
È stato avventura, esplorazione, conoscenza. E libertà. Quella elettrica sensazione che ci accompagna durante ogni viaggio.

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI SUL VIAGGIO IN VIETNAM

ITINERARI DI VIAGGIO

La Mulholland Drive percorsa con una Chevrolet Camaro decappottabile al tramonto.

Los Angeles vista dall’alto mentre si tinge di arancio.

Santa Monica con il suo lungomare fatto di gente che corre, in skateboard, in monopattino elettrico e in bici.

I murales che colorano Melrose Avenue, il fascino senza tempo di Hollywood, il pontile di Malibù al tramonto, le ville di Beverly Hills, i diners aperti 24h su 24 che ti danno il benvenuto con la musica ’60.


 

 

Come si può raccontare la cosa più bella mai vista in tutta la tua vita?

Come si può esprimere a parole una vacanza che non è stata solo una vacanza ma l’esperienza più straordinaria mai vissuta?

Come si fa a descrivere l’immensa magia della giungla, di un mare rosa e della foresta di mangrovie?

Questo è il Messico, un paese incantato, dove la natura esplode in una scala infinita di colori. Un paese in cui non bastano gli occhi per cogliere tutta la bellezza dei suoi luoghi e dove non bastano le parole per raccontarla.


 

 

Gli orizzonti senza fine di Serengeti, i suoni delle notti trascorse nella savana, il cielo infuocato al tramonto, l’immensa bellezza dei baobab, la giraffa che mi ha svegliato nel cuore della notte, la via lattea, la costellazione di South Cross, le iene fuori dalla tenda alle 2 del mattino.

Pumba, i leoni, gli impala, le zebre, gli elefanti e le giraffe.

 

La Tanzania è uno di quei paesi che piacciono tanto a noi, un posto dove la natura regna sovrana e dove l’uomo rimane solo un silenzioso spettatore.


 

 

Il Ceará ci accoglie così, con l‘agua de coco venduta in ogni angolo della strada, oltre 500 km di spiagge infinite davanti all’oceano, una temperatura di 30 gradi e la musica che risuona dalla sera alla mattina.

Non è un caso che sia conosciuta come Terra da Luz, la Terra della Luce.

Siamo nel Nordeste del Brasile, pochi gradi sotto la linea dell’equatore e il nostro viaggio alla scoperta di questa regione dove l’estate dura 365 giorni l’anno parte parte dalla sua capitale, Fortaleza.


 

 

Più di 5000 km di viaggio fatti in aereo, a piedi, in biciscootertuk tukxe loi, tac ranggiunchesampansleeping busbarche a motoreelefanti e kayak.
Un Vietnam attraversato da nord a sud per poi arrivare fino in Cambogia, davanti agli imponenti templi di Angkor Wat.

Un viaggio più che una vacanza
.

Cos’è stato per noi il Vietnam?
È stato avventura, esplorazione, conoscenza. E libertà. Quella elettrica sensazione che ci accompagna durante ogni viaggio.


 

 

Il profumo caldo e avvolgente dell’ambra. Quello intenso della menta. Quello dolce del gelsomino. Quello fruttato delle arance.E poi quello profondo delle spezieCannellacurcumazenzeropapricazafferano.

Un cielo stellato blu come il velluto. I mosaici verdi, bianchi, azzurri. Le fontane riempite di rose. I labirinti della Medina. I canti dei Muezzin. I tramonti infuocati su Marrakech, la calma imperiale di Fès e lo stupore tra le vie di Chefchaouen.

Benvenuti in Marocco, meravigliosa terra da Le mille e una notte.


 

 

Immaginati di aspettare il sole che sorge davanti all’imponente tempio di Angkor Wat, o di perdere lo sguardo tra le rovine archeologiche all’interno della giungla, di perderti tra i fiumi di acqua sacra dentro le foreste o di tuffarti nelle cascate sulle montagne di Phnom Kulen.

La Cambogia è una delle perle del sud-est asiatico.
Non ancora divorata dal turismo di massa come le vicine Indonesia e Thailandia, conserva ancora quell’autenticità che ti catapulta in un altro tempo.

Quello in Cambogia è un viaggio che ti meraviglierà.


 

 

Le luci della movimentata Bangkok e l’oro dei suoi templi. Il contrasto armonioso tra grattacieli e palafitte, tra tradizione e futuro. Gli odori e i sapori della cucina orientale, i paradisi tropicali delle isole e le rovine archeologiche di antiche città.

Questa è la Thailandia, la terra dei sorrisi, un mondo che entra facilmente nel cuore di chi lo visita.

La ricchezza naturale, storica e culturale di questa terra ha fatto sì che diventasse tra le mete preferite dei viaggiatori. Proprio  qui, in Thailandia, si può trovare tutto ciò che si desidera da una vacanza perfetta.


 

 

Amsterdam è la città delle bici e dei canali, dei fiori e delle case storte.

È una città a misura d’uomo, con tanto verde e dall’aria rilassata. Da sempre una delle mie città preferite, per più di un motivo!

Amsterdam è una città ricca di cose da vedere, a partire dai suoi tre musei più famosi: Van Gogh Museum, dov’è raccolta la più grande collezione di opere d’arte del pittore olandese, il Rijksmuseum dove puoi trovare gran parte della storia dell’arte olandese e la casa di Anna Frank, l’abitazione in cui Anna scrisse il suo famoso diario.

 


 

 

Quest’isola con le sue acque turchesiil sole e il cibo fantastico ci ha stregati fin da subito ed è stata la meta ideale per goderci a pieno una vacanza di mare in modo economico.

La cucina greca fatta di yogurt, miele, formaggi e verdure deliziose, ce l’hanno fatta amare ancora di più.

Un isola paradisiaca, abitata da persone ospitali pronte a darci un consiglio su dove mangiare o su quale spiaggia passare la giornata. Rodi è una meraviglia imperdibile del Mediterraneo.

WHEXT TRAVEL BLOG

Born Local, Live Global

 

Per info e collaborazioni:
info@whext-travelblog.com